Bacheca


Scrivi un messaggio
(47)
1 2 3 4 5 
(47) elisabetta
mar, 16 febbraio 2010 22:41
email

Va bene utilizzare gli autobus cittadini, ma il problema è che circolano poco. Da Falconara alta, per il centro e Palombina Vecchia è molto complicato. Bisognerebbe mettere autobus navetta piccoli, ma più frequenti per sveltire il servizio. Suggerisco anche per l'estate, così lasciamo a casa la macchina. Sarebbe bene anche la sera, fino alle 1 di notte, per i giovani che vanno agli stabilimenti per i balli serali.A pagamento, naturalmente, ma sarebbe più sicuro oltre che meno inquinante.
(46) Massimo
mar, 25 agosto 2009 16:07

Presente su YOUTUBE il servizio andato in onda al TG3 RAI Marche, Giovedì 13 Agosto.
LINK: http://www.youtube.com/watch?v=6okg-qjE7cA

Il servizio dura circa 2 minuti.
Ribadisce l'importanza dello studio epidemiologico come indicatore dello stato di salute della popolazione di Falconara, in relazione agli impianti esistenti e al progetto di realizzare 2 nuove centrali termoelettriche.
Dalla questione sanitaria, la riflessione si spota su quella occupazionale. In questo momento storico dove tutti i grandi paesi e i maggiori gruppi industriali puntano su energie rinnovabili (fotovoltaico, eolico, geotermico...) i cittadini di Falconara chiedono alla dirigenza API (di concerto con la Regione) di progettare un "polo energetico" creando sviluppo occupazionale con le energie rinnovabili - fotovoltaico ed eolico off-shore - e non con 2 nuovi impianti termoelettrici!
(45) Diego
lun, 25 maggio 2009 22:43

Ma perchè non chiedete all'Amministrazione di mettere on-line i vari atti amministrativi come il bilancio, il Peg, ecc. in modo che siano a disposizione di tutti i cittadini evitando di dover passare da un ufficio all'altro?
(44) Paolo B.
dom, 17 maggio 2009 13:34
email

Vorrei segnalarvi un articolo del resto del carlino sullo scuolabus apparso il 17 maggio.
Andate a questo indirizzo.

http://grupposcuolafalconara.blogspot.com/2009/05/pulmino-negato.html

Paolo B.
(43) Paolo B.
mar, 12 maggio 2009 12:15
email

Sull'immigrazione. Leggere per riflettere. Servirebbe anche a chi ci governa!

"Non amano l'acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
Quando riescono ad avvicinarsi al centro, affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti.
Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci.
Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l'elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono molto uniti tra loro.
Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti.
Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici, ma perché si è diffusa voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro.
I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, peggio, di attività criminali".
Il testo è datato Ottobre 1912 ed è tratto da una relazione dell'Ispettorato per l'Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti.
La relazione così prosegue:
"Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma più disposti di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano pur di far rimanere unite le proprie famiglie e non contestano il salario. Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell'Italia.
Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione”.
(42) Gianni
dom, 19 aprile 2009 14:30

Incontro bello con variegati interventi tutti interessanti...diverse esperienze civiche a confronto. Complimenti agli organizzatori!
La partecipazione è l'unica nota bassa, ma va inquadrata in una società sempre più di corsa e disaffezionata alle istituzioni e alla politica.
Cittadini che vogliono riappropriarsi in prima persona delle scelte sul proprio territorio: è una ventata d'aria fresca rispetto l'dore stantio dei partiti.
(41) Andrea
gio, 26 marzo 2009 17:56

Da Repubblica della scorsa settimana: "Inquinamento nemico del cuore, più rischi d'infarto nelle città densamente trafficate.
Il quadro emerge da un'analisi condotta dai ricercatori Usa: l'aria avvelenata non toglie solo il respiro, fa schizzare in alto anche la pressione"
Chissà se se ne accorgeranno prima o poi anchei nostri sindaci ?!?!?!?
Se ce la salute c'è tutto, dicevano i nostri anziani...e oggi fanno di tutto per avvelenarcela!
(40) Eva
dom, 22 febbraio 2009 19:02
email

ce l'abbiamo fatta, Falconara andrà sui media non solo per la Raffineria e questo lo speriamo sempre tutti
http://www.corriere.it/cronache/09_febbraio_22
/centri_clandestini_fiorenza_sarzanini_3da9efa6-0098-11de-987b-00144f02aabc.shtml

NUOVI CENTRI PER CLANDESTINI
(39) stefano
mar, 17 febbraio 2009 23:30

per la VARIANTE URBANISTICA a Castelferretti, vorrei rivolgere un'appello: fermate le bocce! è un disastro...creare un nuovo quartiere di quelle proporzioni, con 700famiglie!! e le strade, i servizi, le fogne...ovviamente i costruttori faranno tutto a risparmio(lo sappiamo), poi non lamentiamoci se con piogge abbondanti vengono giù frane, case, strade come siamo sempre più abituati a vedere dalla Puglia alla Liguria! Si costruisce in abbondanza, vai col cemento e le autorizzazioni facili: ma non sarà questa la "vera" calamità naturale!

STOP ALLA VARIANTE, FATE QUALCOSA, VI PREGO!
(38) fabio
dom, 18 gennaio 2009 17:16
email

Signori e signore con prole al seguito lo sapete che il comune di falconara arriva fino a marina di montemarciano???
Tra un giro e l'altro passate a Rocca Mare e lungo la spiaggia proseguite fino a marina, bellissima passegguata da fare anche in auto.
State però attenti a farlo tra un omicidio e una scorribanda di trans( vedrete i segni lungo
le traverse in fondo vicino al mare) tra un incontro tra Froci e pervertiti consezienti
mi raccomando.
Ma l'amministrazione Falconarese quella vecchia e quella nuova ma proprio non si vergognano ????

 Nome *
 Email
 Messaggio *
* Campi Obbligatori

Sicurezza
Riporta la combinazione di lettere e numeri che vedi per lasciare il tuo messaggio.
captcha