Incendio alla raffineria API del 24/2/2022 e sequestro dell’impianto da parte della Procura della Repubblica: nonostante l’incompetenza e l’ostruzionismo del Presidente del Consiglio comunale, il Consigliere Roberto Cenci è riuscito a raccontare quanto all’incisiva azione dei cittadini (che avevano immediatamente chiesto il sequestro alla Procura) non sia corrisposta una pari e adeguata azione del Sindaco. «Le azioni che hanno fatto i cittadini, ancora di più le poteva fare il Comune; certi interventi hanno un peso differente se a farli sono soltanto i cittadini o un’Amministrazione comunale!» ha dichiarato il Consigliere Cenci.

doppio-simbolo.JPG Comunicato Stampa del 16/03/2022

aereo-2.jpg Nel Consiglio comunale di Falconara Marittima svoltosi ieri, all’inizio - su mia insistenza - si è dibattuto molto della notizia diffusa dalla Stampa dell’apertura di un fascicolo da parte della Procura della Repubblica a seguito incendio in raffineria del 24 febbraio scorso. Il Presidente del Consiglio non mi voleva far intervenire e quindi, all’inizio, c’è stato un durissimo scontro. Ho dovuto insistere molto dimostrando il palese tentativo di abuso e l’errata interpretazione del Regolamento del Consiglio comunale. Quando se ne sono resi conto, sono poi riuscito ad intervenire, una prima volta (play al minuto 15 e 30 secondi) e poi nuovamente dopo le dichiarazioni del Sindaco, che aveva cercato di eludere ciò che avevo già ben spiegato nel mio primo intervento. Tra il primo e il secondo intervento (Play al minuto 37 e 17 secondi), sostenuto poco dopo anche da un buon intervento del Consigliere del M5S Bruno Frapiccini, credo di essere riuscito a far capire a chi ascoltava lo streaming - o poi, da oggi, la registrazione - che il Comune in questo caso si è accodato ad un procedimento penale aperto da altri, aperto cioè d’ufficio della Procura e contestualmente alimentato dalle denunce dei cittadini (che dai Carabinieri ci sono andati realmente), i quali attraverso il proprio legale hanno anche chiesto il sequestro dell’impianto oggetto dell’incendio, richiesta accolta e sequestro eseguito. Di tutto questo il Comune non ha fatto nulla e se lo hanno potuto fare i cittadini lo poteva ancor di più fare il Comune; che lo facciano i cittadini non è la stessa cosa rispetto al Comune, non ha lo stesso peso.
A questo link https://falconaramarittima.civicam.it/live73-Consiglio-Comunale-ore-16-00.html del Consiglio comunale registrato, all’inizio si può trovare tutto spiegato all’inizio del Consiglio. L’intervento del Sindaco si trova fra i due miei interventi sopra citati

Roberto Cenci - Capogruppo liste civiche Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune e SiAmo Falconara sinistra in Comune Continua a leggere…

Dal Consiglio Comunale di Falconara M. del 12/10/2021, primo intervento del Consigliere Roberto Cenci: “Falconara e i suoi cittadini hanno diritto a vivere in un contesto salubre e sano.”

doppio-simbolo.JPG

Grazie Presidente,

rivolgo un cordiale saluto a tutti, al Sindaco, a lei Presidente, ai colleghi e le colleghe consiglieri, ai dipendenti dell’Ente e degli uffici con i quali avrò occasione e piacere di relazionarmi. Brevemente, ho due pensieri da rivolgervi. Il primo è una richiesta di cortese pazienza per gli errori che certamente commetterò e Vi ringrazio tutti anticipatamente per le occasioni che vorrete concedermi di apprendere dall’esperienza e dai contenuti da voi maturati, farò tesoro di tutto ciò che mi rivolgerete, da qualunque gruppo provenga, maggioranza compresa. Continua a leggere…

Appoggiamo la richiesta di convocazione congiunta delle Commissioni III^ e V^ (Scuola e Sicurezza) avanzata dal collega Baldassini del Gruppo Misto riguardo al trasporto scolastico e all’affidamento del servizio. Di fronte alla palese tracotanza di una Giunta concretamente in minoranza a seguito dell’uscita di Baldassini e della defenestrazione dell’ex Assessore Al Diry, invitiamo i colleghi Consiglieri di PD, M5S, Italia Viva, Gruppo Misto e Lega a sostenere vicendevolmente e formalmente le richieste di convocazione delle Commissioni consiliari in modo da mettere in minoranza – secondo Regolamento del Consiglio comunale (art. 66 comma 3) – i Presidenti di Commissione del Sindaco Signorini i quali sanno usare soltanto la furbizia per contrastare le nostre legittime richieste avanzate per il bene della comunità falconarese. Soltanto il gruppo di CiC/FBC/SAF sta attendendo la convocazione di 7 Commissioni su altrettanti problemi che riguardano la cittadinanza: 3 da gennaio, 1 da maggio e 3 da giugno 2021!

doppio-simbolo.JPG Questa mattina il Gruppo consiliare CiC/FBC/SAF ha sottoscritto la richiesta urgente di convocazione congiunta delle Commissioni consiliari III^ e V^ (Scuola e Sicurezza) avanzata dal collega Baldassini del Gruppo Misto riguardo al trasporto scolastico e all’affidamento del servizio.

L’argomento è importante per i cittadini come importanti sono le problematiche ancora in sospeso per l’ostruzionismo dei Presidenti di Commissione del Sindaco Signorini.

Solo noi di CiC/FBC/SAF attendiamo da gennaio la risposta alla nostra richiesta di convocazione delle Commissioni presiedute da Grilli e Fiorentini (II^ e IV^) riguardo a: Continua a leggere…

CONFERENZA STAMPA 27 LUGLIO 2021 CiC/FBC/SAF – M5S – PD – IV – Gruppo Misto in Consiglio comunale di Falconara Marittima. Diserteremo il Consiglio comunale del 28 luglio simbolicamente a tre anni dal discorso di insediamento del Sindaco Signorini! La “collaborazione per il bene della città” predicata dal Sindaco tre anni fa, si è rivelata vuota retorica. Le nostre proposte per migliorare Falconara e la qualità della vita di tutti i falconaresi sono sistematicamente dilazionate di mesi con motivazioni puerili e, quindi, offensive. Pertanto decideremo di volta in volta, in base alla calendarizzazione anche delle nostre interrogazioni, mozioni e proposte - sia in sede di Consiglio sia in sede di Commissioni - se partecipare ai prossimi Consigli comunali.

Diserteremo il Consiglio comunale in segno di protesta poiché la maggioranza del Sindaco Signorini lo ha svuotato - insieme alle Commissioni consiliari - del ruolo di proposta e di controllo che gli è conferito per Legge.

Il Consiglio comunale di Falconara è stato umiliato a organo ratificatore della volontà della maggioranza del Sindaco dato che viene sistematicamente ostacolata (con pretestuosi rinvii di mesi!) la funzione di controllo sull’operato dell’Amministrazione che la minoranza ha il compito di esercitare con le interrogazioni e le interpellanze.

Per esempio: sarebbe interesse di tutti i falconaresi sapere se dovranno pagare anche la parte economica dei responsabili dello scarso deflusso dell’acqua del fosso Rigatta verso il mare e causa di alluvioni! Ma la Giunta non vuole rispondere e il Presidente del Consiglio comunale la spalleggia non calendarizzando l’interpellanza. Continua a leggere…

Abuso di potere: i gruppi consiliari falconaresi di CiC/FBC/SAF, PD, I.V., M5S e Misto hanno segnalato al Prefetto di Ancona le decisioni assunte dal nuovo Presidente del Consiglio comunale Luca Cappanera nel corso dell’Assise secretata del 21 maggio 2021. Fu irregolarmente espulso un Consigliere di minoranza e, conseguentemente, gli fu impedito di votare!

I Gruppi consiliari Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune/SiAmo Falconara, Partito Democratico, Italia Viva, Movimento 5 Stelle e Misto hanno segnalato al Prefetto di Ancona quelli che ritengono ABUSI DI POTERE messi in atto dal neo Presidente del Consiglio comunale, Luca Cappanera.

Durante il Consiglio del 21 maggio 2021  in cui si discuteva la “MOZIONE PER LO SPOSTAMENTO AD ALTRO INCARICO DELL’ATTUALE DIRIGENTE E COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE - PRESENTATA DA CALCINA (CICFBC/SF)” (discussione secretata per i cittadini dallo stesso Cappanera) il Presidente Luca Cappanera ha assunto:
1) La decisione unilaterale di ammettere l’audizione in Consiglio del Comandante della Polizia Locale richiesta dallo stesso Comandante. Tale decisione appare un abuso di potere in quanto il Regolamento del Consiglio comunale vigente alla data del 21/5/2021 - all’art. 14 comma 4 - ammette soltanto che un Dirigente dell’Ente possa coadiuvare “il Presidente, il Sindaco e gli Assessori eventualmente competenti all’uopo delegati a rispondere alle interrogazioni e
interpellanze che riguardano l’attività del Presidente e del Sindaco stesso, della Giunta Comunale o del Comune in genere
“. Pertanto non è contemplato dal Regolamento che ad un Dirigente venga attribuito diritto di parola in sede di Consiglio comunale ancor più se non richiesto espressamente dal Consiglio stesso.

2) La decisione di espulsione diretta dall’aula del Consigliere comunale Baldassini Marco responsabile di aver sovrapposto la sua voce ed aver interrotto l’intervento di un collega Consigliere, senza proferire ingiurie verso chicchessia o verso le istituzioni e senza atteggiamenti minacciosi. La decisione del Presidente del Consiglio Comunale ha violato il principio di gradualità della sanzione che è così disciplinato dal Regolamento del Consiglio Comunale di Falconara M. vigente alla data del 21/5/2021 (art. 7 - Disciplina dei Consiglieri): «1 - I consiglieri devono osservare nelle sedute un comportamento dignitoso e corretto nel rispetto delle altrui opinioni. 2 - Se un consigliere usa parole
sconvenienti od offensive oppure turba col suo contegno la libertà delle discussioni o l’ordine della seduta, il Presidente lo richiama nominandolo. 3 - Dopo un secondo richiamo all’ordine, il Presidente gli infligge una nota di biasimo da riportarsi a verbale. 4 - Se il consigliere cui è stata inflitta la nota di biasimo, persiste ulteriormente nel suo atteggiamento oppure ricorre ad ingiurie contro il Presidente, il Sindaco, gli assessori o consiglieri, od offende il prestigio delle pubbliche istituzioni, il Presidente può sospendere la seduta per un tempo predeterminato. 5 - Quando la sospensione della seduta pregiudichi l’adozione di provvedimenti entro termini perentori di imminente scadenza, il
Presidente, sentite le giustificazioni del consigliere, può decidere l’espulsione dall’aula per il resto della seduta
».
Con il sopraccitato provvedimento illegittimo, il Presidente del Consiglio Luca Cappanera ha, inoltre, impedito al Consigliere Marco Baldassini di esprimere il proprio voto alla mozione all’ordine del giorno votata successivamente alla sua espulsione. Continua a leggere…

Le dimissioni del Comandante della PL di Falconara M: Sindaco, Consiglieri di maggioranza ed il pentito della Lega gli hanno votato la fiducia in Consiglio Comunale (oscurato per i cittadini) per non fargli perdere la faccia ma, parallelamente, riteniamo che lo abbiano obbligato a dimettersi! Con un autentico colpo da avanspettacolo politico la Giunta Signorini si sbarazza di un Dirigente molto scomodo per i palesi errori commessi.

doppio-simbolo.JPG Le dimissioni del Comandante della PL di Falconara M: Sindaco, Consiglieri di maggioranza ed il pentito della Lega gli hanno votato la fiducia in Consiglio Comunale (oscurato per i cittadini) per non fargli perdere la faccia ma, parallelamente, riteniamo che lo abbiano obbligato a dimettersi!

signoorini-comandante.jpg Con un autentico colpo da avanspettacolo politico la Giunta Signorini si sbarazza di un Dirigente molto scomodo per i palesi errori commessi. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>