Piano spiaggia ed Ordinanza della Capitaneria di Porto: Amministrazione comunale incapace e tracotante!

Scritto il 8 Agosto 2010 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini

COMUNICATO STAMPA

Già, “La situazione è grave” come sostiene il Consigliere Pastecchia del PdL …

Soprattutto quando il Consigliere di Cittadini in Comune alza il telefono venerdì mattina 6 agosto e chiede un chiarimento tecnico alla Capitaneria di Porto di Ancona.

Il Tenente di Vascello incaricato ci dice che l’Ordinanza 13/2010 non interessa lo specchio di mare di fronte a Villanova che va dalla battigia alla scogliera frangiflutti! Dunque al di quà della scogliera si può fare il bagno ed uscire con i natanti attraverso il corridoio di lancio!

Esattamente il contrario di quanto sostenuto dall’Amministrazione comunale di Falconara in Commissione consiliare il 3/8 ed in Consiglio Comunale mercoledì 4/8!

Una semplice telefonata che l’Amministrazione comunale di Falconara marittima – nel dettaglio o l’Assessore all’Urbanistica nonché Sindaco Goffredo Brandoni o la sua Dirigente – avrebbe dovuto e potuto fare dal 9 Giugno scorso!

L’irresponsabilità verso i cittadini è tutta dell’Amministrazione comunale di Falconara e della maggioranza del Popolo della Libertà che, con la conferenza stampa di sabato 7, ha tentato di alzare un polverone per coprire incapacità e supponenza.

Incapaci di interpretare l’Ordinanza della Capitaneria di Porto e tracotanti al punto da ritenere di non dover chiedere rapide delucidazioni alla stessa Capitaneria!

E’ in questo “humus” che è maturato il florilegio di “trovate” dell’Amministrazione comunale: dallo stralcio del rimessaggio dei natanti dal Piano del Litorale Sud (elemento qualificante di tutto il Piano e suggerito dagli operatori del Falcomar) alla previsione del divieto di balneazione nello specchio di mare di fronte al quartiere Villanova!

Loris Calcina (capogruppo consiliare Lista Civile Cittadini in Comune – Falconara M.ma)

Commenti

3 Commenti a “Piano spiaggia ed Ordinanza della Capitaneria di Porto: Amministrazione comunale incapace e tracotante!”

  1. Carlo Brunelli il 9 Agosto 2010 09:21

    Ciò che è accaduto appare davvero grottesco. Più simile alla sceneggiatura di un film di “Totò e Peppino” che ad una vicenda reale.
    Facile dire che si è trattato di una svista, di un errore fortuito. Troppo facile.
    Sarebbe come dire che chi ci amministra ogni tanto fa delle cretinate e questo in fondo è lecito, perdonabile… mica siamo perfetti dopo tutto!
    E invece no. Non può e non deve essere così.
    Chi Amministra deve dare fiducia, essere affidabile, credibile. Al di là delle opinioni politiche cè una correttezza nei modi, una responsabilità nelle azioni, che non può venire meno. Altrimenti con gli errori si pretenderà di perdonare le furberie, le corruzioni, i favoritismi, perchè anche queste, in fondo, fanno parte delle “debolezze umane”.
    No, chi amministra non è una persona qualsiasi.
    Chi amministra è tenuto a dare l’esempio.
    Dare il buon esempio non significa essere immune dalla possibilità di sbagliare, ma semplicemente dimostrare che chi sbaglia deve assumersi le sue responsabilità e pagare per l’errore commesso.

  2. FEFOLO il 13 Agosto 2010 20:54

    Mi consenta il mio dissenso in merito alla sua risposta, credo che lei abbia una visione di chi amministra questo Comune un poco distorta dalla realtà. Chi amministra questo comune è una persona politica eletta in qualche modo che non ha niente a vedere con chi veramente COMANDA e manipola in questo Comune.
    Cosa diversa dall’amministrare, i dipendenti comunali in questo caso in modo particolare una avvenente donna con qualche segno di rughe che si affacciano sotto i celesti occhi, dispone e interpreta a suo piacimento, gira e rigira tutto quello che serve per sistemare i propri tornaconti
    in casa.
    Allora basta con le accuse a chi amministra Falconara ma andiamo veramente a cercare chi da anni pur avvicendandosi varie fazioni politiche al comando del comune, seguita imperterrita e impunica a fare i quazzi sua !!!!
    La saluto con cordialità sperando che dall’alto della mia stima verso di lei non mi costringa ancora a leggere cose distorte.

    FEFOLO

  3. nich il 16 Maggio 2011 14:25

    concordo con quanto letto nell’articolo del sig Calcina, aggiungo che sindaco e chi di dovere devono pensare a mantenere la città di Falconara vivibile e pulita. In molte strade, sembra di stare nei Bronx talmente sono sporche, e senza presenza di spazzini da mesi. Vergogna caro Sindaco di lasciare in questo stato la tua cittadina ma la senti tua? Ed un esorto a tutti i cittadini di avere un senso civico migliore nel rispetto di quanto detto sopra Saluti Nicolas

Rispondi

You must be logged in to post a comment.