ARRETRAMENTO FERROVIA ADRIATICA: alcune cose da augurarsi!

Scritto il 22 Ottobre 2009 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Infrastrutture e Territorio

immagine tratta da Lucky Luke In primo luogo c’è da augurarsi che le dichiarazioni dell’Assessore Pasquini contro l’arretramento della linea ferroviaria siano esternazioni personali dato che una prospettiva così importante dovrebbe essere affrontata collegialmente dall’Amministrazione comunale di Ancona e dal suo Consiglio comunale!Ma il nostro augurio – e la speranza – è che la prospettiva dell’arretramento della linea ferroviaria adriatica riprenda quota non solo elettoralmente ma concretamente cercando di capire che in primo luogo va evitato di spendere inutilmente denaro per l’angusto arretramento previsto da Marina di Montemarciano al quartiere Villanova di Falconara Marittima! Progetto di RFI gretto e tombale per qualsiasi altra prospettiva futura!

Ecco, questo l’On. Mario Baldassarri non lo ha voluto capire quando lo abbiamo detto nel Consiglio comunale aperto di Falconara Marittima del Luglio 2008 e continuerà a non capirlo se si ostinerà a sostenere l’attuale progetto di RFI che, lo ripetiamo fino allo sfinimento, è valido per la parte di collegamento con l’Interporto ma non per ciò che riguarda l’arretramento della linea dalla costa.

Al contrario, l’idea/progetto della Provincia di Ancona – elaborata dall’Ing. Giuseppe Marconi su input dell’ex Presidente Giancarli – prevede un arretramento della linea ferroviaria da Senigallia ad Ancona, un raccordo con il porto per l’uscita dei container e, importantissima, una metro leggera o tranvia veloce che darebbe soluzione alla mobilità urbana e suburbana che strangola le nostre strade!

Un progetto, quello della Provincia, che darebbe soluzione sia al problema della ferrovia inglobata dall’API sia alla necessità di eliminare la barriera ferroviaria sulla costa aprendola alla tranvia veloce e alla valorizzazione turistica.

Se l’On. Baldassarri e la Regione Marche si ostinano a non capire questo andremo verso lo spreco di denaro per il mini/arretramento da Marina al quartiere Villanova di Falconara senza dare una prospettiva di sviluppo al territorio.

Purtroppo la Regione Marche non ha mai voluto capire l’idea/progetto della Provincia, tanto che l’ex Assessore alle Infrastrutture Loredana Pistelli affermò che la Regione non aveva mai ricevuto il progetto della Provincia.

Ci auguriamo che l’attuale Assessore di Ancona Pasquini, invece, lo abbia visto quando era Dirigente in Regione!

C‘è da augurarsi che la Regione riveda – in accordo con Provincia e Comuni interessati – al più presto l’attuale pessimo progetto di RFI per la parte che riguarda il nodo di Falconara Marittima, altrimenti non ci sarà alcun arretramento ma solo propaganda elettorale!

Loris Calcina (capogruppo consiliare Lista Civile Cittadini in Comune – Falconara Marittima)

Consulta il “progetto” della Provincia e nota se tra i destinatari figura la Regione Marche!

Commenti

Un Commento a “ARRETRAMENTO FERROVIA ADRIATICA: alcune cose da augurarsi!”

  1. Raffaele il 23 Ottobre 2009 13:43

    Domanda: perchè i quotidiani non pubblicano queste note ? perchè sull’arretramento della ferrovia gli articoli danno spazio e voce unicamente a chi sta nelle fila dei partiti classici e allineato con lo scandaloso progetto by-pass ? Perchè chi non è d’accordo non può apparire sulla stampa ?
    Risposta: una parte del PD ragiona come il PDL entrambi d’accordo sulla devastazione del territorio e le speculazioni edilizie. Le anime bianche (se ce ne sono) sono chiamate all’appello mettendo la propria faccia ed il proprio nome sulle questioni più spinose. Per quanto riguarda invece le redazioni di quotidiani locali sono guidate da “giornalai” più che da veri giornalisti.

Rispondi

You must be logged in to post a comment.