VARIANTE URBANISTICA DI CASTELFERRETTI: CHIESTO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL C.C. DELL’11 FEBBRAIO

Scritto il 25 Febbraio 2009 
Pubblicato su Eventi, Iniziative, Progetti, Infrastrutture e Territorio, Quartieri

da annullare La Lista Civile CITTADINI in COMUNE ha inviato al Sindaco di Falconara Marittima, al Presidente della Provincia di Ancona ed al Difensore Civico della Regione Marche la richiesta di annullamento in autotutela* della Delibera riguardante la Variante urbanistica di Castelferretti (”Presa d’atto del parere di compatibilità ambientale. Controdeduzioni e accoglimento parziale dei rilievi della Provincia“) votata nel Consiglio comunale di Falconara l’11/02/2009.

La Lista Civile ha motivato la richiesta con il fatto che la Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009, parte integrante dell’Atto votato dal Consiglio comunale di Falconara M.ma l’11/02/2009,  è stata pubblicata sul bollettino della Provincia il 12/02/2009, cioè il giorno dopo del Consiglio comunale!!!

Infatti la Delibera della Provincia di Ancona non è stata messa a disposizione dei Consiglieri comunali di Falconara M.ma, tanto che il dispositivo dell’Atto sottoposto alla valutazione e votazione del Consiglio comunale di Falconara M.ma l’11/02/2009, a pag. 2, cita soltanto la comunicazione che la Provincia di Ancona ha inviato all’Amministrazione Comunale falconarese relativamente alla avvenuta Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009.

CITTADINI in COMUNE ritiene che la nota della Provincia di Ancona inviata al Comune di Falconara M.ma – sia pur esaustiva nel comunicare “il parere favorevole con rilievi” – non può in alcun modo sostituire la Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009 che i Consiglieri comunali hanno il diritto di conoscere integralmente e che, integralmente, deve far parte del dispositivo della Deliberazione del Consiglio Comunale di Falconara M.ma.

Ciò è tanto più vero se si analizza il contenuto della Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009 la quale, oltre alle motivazioni del “parere favorevole con rilievi“, non è stata deliberata con l’unanimità dei voti di tutti gli Assessori provinciali, ma con un voto contrario dettagliatamente motivato nell’Atto stesso della Provincia di Ancona.

Motivazioni che riteniamo dovevano essere sottoposte alla conoscenza dei Consiglieri Comunali per una chiara visione complessiva della delicata problematica sulla quale sono stati invitati ad esprimere una valutazione ed il proprio voto.

Il capogruppo e consigliere della Lista Civile Cittadini in Comune
Loris Calcina

 

Glossario:
*ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA:
Strumento con cui l’Ente pubblico che ha emesso il provvedimento illegale, sul presupposto della sua illegittimità, lo annulla prima che qualcuno lo impugni per annullarlo.

ALLEGATO: la pagina web della Provincia

Commenti

Rispondi

You must be logged in to post a comment.