Viabilità (via Rosselli): COME SBANDA LA GIUNTA BRANDONI

Scritto il 4 Febbraio 2009 
Pubblicato su Infrastrutture e Territorio, Quartieri

traffico Chissà se è il caso di proporre un’Ordinanza Sindacale antisbandati ?
Comunque…
Prima, il 16 Gennaio, viene convocata la Commissione Consiliare competente con i portavoce del Comitato di via Rosselli e ci si lascia convenendo di valutare la proposta illustrata dai residenti.

Poi, venti giorni dopo, senza informare e coinvolgere la Commissione Consiliare, con una dichiarazione stampa, la Giunta Brandoni blocca tutto adducendo proprio l’unico problema che era noto anche il 16 Gennaio, il problema di cassa che consiglierebbe di “congelare” il cambio di viabilità!

Ci chiediamo…

Perché l’Amministrazione non ha parlato chiaro ai rappresentanti di via Rosselli e ai componenti della Commissione Consiliare già il 16 Gennaio quando, al contrario, consiglieri del PdL si sono addirittura avventurati a proporre il costosissimo asfalto fonoassorbente?

Ci chiediamo se quella proposta faceva parte della burla nei confronti dei residenti e dei Consiglieri di minoranza oppure se essa è frutto del procedere “sbandato” della maggioranza del PdL sulle problematiche!

Cittadini in Comune ritiene di aver assistito alla farsa in cui l’Amministrazione Brandoni, di fronte alle sacrosante richieste di salubrità di centinaia di residenti di via Rosselli, non ha trovato nulla di meglio che organizzare una parata propagandistica, come è stata la Commissione Consiliare del 16 Gennaio convocata in strada, in via Rosselli, con tanto di stampa e fotografi ad immortalare la “vicinanza” degli Assessori di Brandoni ai problemi dei cittadini.

Pertanto siamo indignati dall’uso strumentale ed a fini propagandistici della Commissione Consiliare quando, al contrario, doveva essere riconvocata per valutare (insieme ai residenti) le presunte difficoltà riscontrate.

La Lista Civile Cittadini in Comune ritiene:

  1. che va concretamente preso in considerazione il tentativo di ridistribuire il carico del traffico su altre direttrici, come chiesto dal Comitato di via Rosselli;
  2. che va attuata una sperimentazione pur con aggiustamenti e valutazioni sui carichi inquinanti (atmosferico e rumore) che si diluiranno su altre zone;
  3. che il costo che dovrebbe sostenere l’Amministrazione è risibile poiché in fase di sperimentazione non si cambia la segnaletica orizzontale ma si lavora con la sola segnaletica verticale. Ci domandiamo se questa Amministrazione non ritiene etico stornare la piccola cifra per tale segnaletica dal denaro che ha incassato dalla Convenzione con l’API.

CiC non si dimentica che una parte di quella cifra della Convenzione firmata dal Sindaco Brandoni monetizza alcune opere pubbliche che l’API ancora deve a Falconara per la precedente centrale termoelettrica, opere che non ha mai realizzato.

Infine sottolineiamo che sta venendo al pettine il nodo su cui ci siamo battuti in Consiglio Comunale: il pervicace errore della Giunta Brandoni che ha deciso di alienare l’immobile di via Gobetti precludendo la futura direttrice di traffico via Buozzi/via della Repubblica/via Italia.

Loris Calcina
Capogruppo Lista Civile CiC

Commenti

Rispondi

You must be logged in to post a comment.