Ladies & Gentlemen…Here’s to you: Mr.Brandolini!

Scritto il 18 Ottobre 2008 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini

img-animalAppare in televisione assieme a un dirigente dell’Api, sgranando gli occhi, concentratissimo, per spiegare la bontà dell’accordo-lampo stipulato con l’azienda. Appare nelle case dei falconaresi che, con gli occhi sgranati, leggono di un accordo per la realizzazione di due centrali in cambio di soldi e aiuti e garanzie. chiedendosi “ma me lo dici adesso? Non potevi almeno chiedermi cosa ne pensavo?”. E già, in effetti questo giustificarsi a posteriori lascia per lo meno perplessi, pensando ai detti della saggezza popolare:  “chi se loda se sbroda” o meglio ancora  Excusatio non petita, accusatio manifesta , locuzione latina secondo la quale affannarsi a giustificare il proprio operato senza che sia richiesto può infatti venir recepito come un atteggiamento sospetto, un indizio del fatto che si ha qualcosa da nascondere.

Che senso ha poi dire “i cittadini mi giudicheranno”? Si continua sempre a voler interpellare i cittadini a cose fatte e non prima di prendere le decisioni, perchè ciò che importa e “fare determinate cose” a prescindere che la gente sia d’accordo o meno.

I politici di professione prendono ordini dal loro partito, non dai cittadini. Poi i cittadini, se non gli sta bene, cambieranno quando sarà ora di votare.

Il fatto strano però è che oggi pressochè TUTTI I MAGGORI PARTITI prendono ordini dagli stessi padroni, per cui cambiare partito non serve a nulla. I cittadini arriveranno sempre dopo. A decisione avvenuta.

Mi spiace che Lodolini se la sia presa quando coniai il nomignolo Brandolini, a sottolineare la similitudine tra PD e PdL. Forse ha ragione, c’è una differenza tra lui e il sindaco, almeno sulla questione delle centrali: Il sindaco si dice favorevole alle centrali e quindi non partecipa all’assemblea permanente dei cittadini che difendono il diritto supremo alla salute. Lodolini si dice contrario alle centrali ma non partecipa all’assemblea permanente dei cittadini che difendono il diritto supremo alla salute.  Vorrà dire che, d’ora in poi, sempre confidando nel fatto che ciò sia interpretato come una scherzosa caricatura e non come una offesa, Brandolini sarà riservato al sindaco e Lodoloni al capogruppo del PD.

A proposito, un’ultima riflessione sulla lettera del Sindaco Brandolini ai Falconaresi: Bene che almeno non si siano spesi i soldi dei contribuenti per giustificare l’operato del sindaco. ma è legittimo che il sindaco usi la carta intestata del Comune per fare un comunicato formato dai partiti della maggioranza?  Non c’era una volta una legge che stabiliva che il Sindaco è il rappresentante di TUTTI I CITTADINI? Non era forse più corretto, caro Brandolini, che fosse magari il capogruppo del PdL e non Lei a inviare quella lettera?   Non so… forse mi sbaglio, ma io la vedo così.

Carlo Brunelli

Commenti

2 Commenti a “Ladies & Gentlemen…Here’s to you: Mr.Brandolini!”

  1. raffaele il 21 Ottobre 2008 07:26

    perdonate la domanda, il PD non sta quindi partecipando con nessun dei suoi rappresentanti all’interno dell’Assemblea Permanente ? se è così è assurdo…o meglio ambiguo…ma che stanno facendo ? forse sono interessati solo ad iniziative volte ad avere visibilità per un tornacondo di partito ? Grazie per il chiarimento che potrete fornirmi…sono un elettore del PD chiederò chiarimenti.

  2. Davide il 21 Ottobre 2008 17:39

    Ma se il PD è veramente contrario alle centrali perchè non fanno pressione in Regione (dove comandano loro) per chiudere questa partita una volta per tutte?

    Io credo che come al solito ci sono di mezzo un sacco di soldi perciò prima di prendere una decisione si valuta il gruzzolo.

Rispondi

You must be logged in to post a comment.