UOMINI E CAPORALI

Scritto il 27 Luglio 2008 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Consigli Comunali

CONSIGLIO COMUNALE NON APERTO:
UOMINI (i Cittadini) E…
CAPORALI (il Sindaco ed il Presidente del Consiglio)

Protesta Cittadini in Consiglio Falconara 25 Luglio 2008Sindaco e Giunta Brandoni sono convinti che con il Consiglio Comunale NON APERTO di venerdì 25 non abbiano “favorito questa o quella parte politica”.
Questa convinzione (?) è il segno di quanto la democrazia sia distante dall’operato, dal senso civico e dalla cultura politica della maggioranza in quanto, per loro, la democrazia si concretizza solo nei confronti delle diverse parti politiche… ma intese come parti partitiche!

Sindaco e Giunta Brandoni non vengono sfiorati dalla constatazione di una REALTÀ POLITICA ben diversa, anche e proprio per lo specifico problema dell’arretramento ferroviario e/o by pass API!
Una realtà politica e civile che va al di là degli schieramenti di partito e coinvolge i cittadini e le loro associazioni in quanto portatrici di quell’interesse diffuso che, tradotto in termini meno freddi e burocratici, è amore per il proprio territorio e difesa della qualità della vita… di tutti i falconaresi e non solo dei residenti dei quartieri più violentati dal progetto del by pass ferroviario!

Chi non vuol vedere che la politica è impegno civile e partecipazione dell’intera comunità nel definire il proprio futuro, si arrocca dietro la democrazia formale (”chi è stato votato rappresenta i cittadini e quindi parla lui per i cittadini!”) sempre più distante dal benessere pubblico e dai veri interessi pubblici.

La capriola del Sindaco e della Sua Giunta conclusa con il tonfo del Consiglio NON APERTO è maturata da una mozione sul progetto del by pass API che la Lista Civile CITTADINI IN COMUNE presentò in Consiglio Comunale la quale chiedeva l’impegno della Giunta a convocare un Consiglio Comunale Straordinario solo dopo che l’Amministrazione avesse realizzato un percorso di iniziative pubbliche nelle quali fossero stati invitati a confrontarsi sull’argomento cittadini e loro associazioni, tecnici, amministratori e politici.

L’appellativo di aperto con cui il Sindaco ha voluto qualificare l’assise di venerdì è una Sua proposta sostitutiva della mozione della Lista Civile.

La proposta fu accettata da CITTADINI IN COMUNE e, dunque, la promessa e la dichiarazione del Sindaco fu verbalizzata nel Consiglio Comunale del 29 Maggio scorso.

Su quel Suo impegno il Sindaco Brandoni si è “incartato” politicamente quando ha capito che era pericoloso (per il by pass API) far confrontare i cittadini (o le loro associazioni) con i politici ed i tecnici che aveva invitato.

Politici e tecnici che, se si esclude l’intervento politico dell’Assessore Virili, in realtà erano tutti e quattro favorevoli al progetto del by pass API (Ministro, AD di RFI, Assessore Regione e Ing. della Provincia) più il Sindaco! Alla faccia della neutralità!

La risposta dei cittadini è stata esemplare, ferma e corretta. Ancora una volta i cittadini ed i comitati hanno dimostrato che non sarà facile, per chiunque, realizzare il by pass così come è progettato. Lo avevano dimostrato agli ex Sindaci Carletti e Recanatini. Oggi lo sa anche il Sindaco Brandoni!

Ho solidarizzato con i cittadini come potevo, anche imbavagliandomi simbolicamente!
Alla fine del Consiglio comunale il Presidente del Consiglio Comunale – Dott. Marco Giacanella – mi ha verbalmente ammonito sul comportamento tenuto, a suo dire scorretto nei confronti del Consiglio Comunale.

Scrivo qui quanto gli ho risposto “in diretta”:

In allegato alcuni passi del discorso del consigliere Loris Calcina.
(a breve sarà disponibile online l’intero discorso corredato dalla documentazione a cui Calcina si è riferito argomentando il suo pensiero sul by-pass e sul progetto “Giancarli” di arretramento TOTALE della ferrovia…)
Loris Calcina

Commenti

2 Commenti a “UOMINI E CAPORALI”

  1. cic il 27 Luglio 2008 19:36

    Se gli altri non sono stati corretti, tu ti sei messo sul loro stesso piano non rispettando le regole che gli altri rispettano. Complimenti. Brunelli non avrebbe mai fatto una caduta di stile simile lui e’ un signore

  2. Loris il 28 Luglio 2008 07:24

    Dovrò deluderLa! Non decido personalmente come intervenire e dove arrivare, lo decidiamo collettivamente come Lista! Dunque la Lista, Carlo compreso, 5 minuti prima del Consiglio mi ha chiesto di fare quello che ho fatto dopo che ho scritto per la Lista un intervento che poteva essere svolto o dentro i limiti o sforando i limiti. Visto il successo della protesta degli “imbavagliati” che si sarebbe attivata abbiamo optato per la seconda versione, imbavagliamento compreso!
    Invece credo che dietro il Suo uso dell’argomento “signorilità” ci sia una malcelata acrimonia o nei confronti della nostra Lista o nei miei confronti. In qualsiasi delle due ipotesi non è signorile da parte Sua nascondersi ipocritamente dietro una valutazione sullo “stile” dell’uno o dell’altro consigliere della Lista. Lei ha usato la Sua argomentazione tentando di offendermi… ma ha offeso Carlo e tutti coloro che lavorano nella Lista che ritiene siano caduti in balìa di un energumeno poco signorile come il sottoscritto!
    Suvvia, dica concretamente che non le siamo per niente simpatici e la Sua opinione sarà rispettata come tutte le altre… perchè noi nella democrazia ci crediamo veramente e per difenderla dall’autoritarismo e dai politici/affaristi, se necessario, siamo convinti che bisogna usare – ed useremo – anche strumenti poco signorili.
    E’ solo l’inizio… la lotta continua!
    Loris Calcina

Rispondi

You must be logged in to post a comment.