Il Sindaco di Falconara M. e le informazioni mancanti sull’incendio alla ditta Casali Srl del 17 luglio 2015 … Ovvero: non si informa e non informa, come se la ditta Casali non fosse a Falconara M.! Dopo una interrogazione e due accessi agli atti dei Consiglieri comunali di FBC/CiC, ancora non si sa nulla sulle cause dell’incendio, sullo stato dei sistemi antincendio e della sicurezza dell’azienda, sulla quantità e qualità del materiale bruciato!

senza-ric-sindaco.jpgAd un anno dall’incendio e dalle esalazioni diffusesi dalla ditta Casali Srl il 17 luglio 2015, il Sindaco di Falconara Marittima e l’Amministrazione comunale non conosce la relazione del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Ancona intervenuta per domare le fiamme, ovvero, non conosce e non fa conoscere i risultati degli accertamenti fatti dai Vigili del Fuoco sulle cause dell’incendio, sullo stato dei dispositivi antincendio e della sicurezza in generale, sulla quantità e qualità del materiale bruciato.

Dalla cronistoria che documenteremo di seguito sembrerebbe proprio che al Sindaco Brandoni non interessi avere tutte quelle informazioni. Eppure la ditta Casali Srl è nel territorio che il Sindaco amministra, territorio in cui i cittadini sono circondati da industrie insalubri che il Primo Cittadino dovrebbe tenere sotto la lente di ingrandimento chiedendo e sollecitando ogni tipo di informazione alle Agenzie preposte ai controlli ambientali e sanitari e, certamente, anche ai Vigili del Fuoco quando intervengono per un’emergenza come quella del 17 luglio 2015.

Invece ecco che cosa è accaduto. Continua a leggere…

Incendio alla Casali SpA di Falconara Marittima: il Consigliere Borini delle civiche FBC/CiC ha presentato un’interrogazione urgente al Sindaco!

senza-ric-sindaco.jpgIl Consigliere comunale FBC/CiC - Riccardo Borini - ha presentato una interrogazione urgente con risposta scritta e orale sul grave incendio che si sviluppato nella notte tra il 16 e il 17 luglio presso la ditta Casali di Falconara M. Occorre fumo-verso-la-citta-1.jpgfare  chiarezza sulla questione ambiente/salute e sulla gestione dell’emergenza: piano  di  protezione  civile - procedure e informazioni alla cittadinanza.

Quelle inserite nella nostra interrogazione” - ha dichiarato il Consigliere Borini - “sono le stesse domande che oggi, dopo l’incendio, si fanno i cittadini, a cui il Sindaco dovrà rispondere immediatamente!”

Come mai se l’incendio si è sviluppato tra le ore 1,30 e le 2 si è deciso di dare comunicazione alla popolazione solo a partire dalle 7,30? La precauzione era più urgente alle ore 7 anziché alle ore 3 quando l’incendio si era sviluppato in tutta la sua potenzialità? Continua a leggere…

Abbassamento dei livelli di benzene, dati sulle cause di ricovero e mortalità dei Falconaresi, malfunzionamento delle centraline di rilevamento degli inquinanti: Falconara Bene Comune/Cittadini in Comune interrogano il Sindaco di Falconara riguardo agli impegni presi pubblicamente!

senza-ric-sindaco.jpgIl Consigliere comunale delle liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune - Riccardo Borini - ha presentato una INTERROGAZIONE al Sindaco di Falconara Marittima per conoscere:

1.  Se e in quale data ha inviato la richiesta all’Osservatorio Ambientale Regionale per avere i nuovi dati disponibili sulle cause di ricovero e le cause di morte che riguardano i cittadini Falconaresi e che cosa evidenziano quei dati;

2. quale iniziative ha attivato per l’abbassamento delle emissioni industriali di BENZENE; Continua a leggere…

Il Sindaco di Falconara Marittima si limita al “cartellino giallo” per il suo assessore che preferisce sparare “alle gambe, alle braccia o ai testicoli” di chi commette furti! L’ultima parola al Prefetto!

senza-ric-sindaco.jpg“…gli ho detto che ha sbagliato non deve succedere più“: questa è la frase più sensata pronunciata dal Sindaco di Falconara Marittima sulle parole contrarie alla Costituzione italiana scritte dal suo Assessore Matteo Astolfi!

Non è la prima volta che Astolfi ha un atteggiamento “esuberante” e provocatorio. Questa volta è andato “oltre il seminato”. La maggioranza che lo ha difeso a spada tratta ha guardato più al colore della casacca di Astolfi che a quello che è oggettivamente successo.

E’ come se davanti ad un partita di calcio si discute di un fallo in piena area di rigore e dopo avere visto la moviola che lo documenta inequivocabilmente, si continua a dire che non c’era o non era grave o non era intenzionale. Continua a leggere…

Il Sig. Matteo Astolfi che preferisce sparare alle gambe, o alle braccia oppure ai testicoli di chi abbia commesso un reato di furto è indegno a ricoprire la carica di Assessore al Comune di Falconara Marittima. Le sue affermazioni sono contrarie alla Costituzione italiana sulla quale ha giurato il Sindaco il quale, pertanto, deve revocare l’incarico a cui ha nominato il Sig. Astolfi

senza-ric-sindaco.jpgSparare alle gambe, alle braccia e ai testicoli di chi ha commesso un reato di furto che l’Assessore Astolfi Matteo ha esternato su facebook il 23 settembre scorso non è un banale sfogo come sta tentando di sminuire il Sindaco di Falconara Marittima.

E’ un concetto violento e istigatore!

Il Sig. Astolfi non era in preda ad un delirio di onnipotenza. Continua a leggere…

Falconara M.: Riccardo Borini - Vicepresidente della Commissione consiliare Ambiente - ha deciso di non partecipare alla Commissione di oggi 5.08.2014 convocata presso la ditta Eredi Raimondo Bufarini Srl: “Non ci sono le condizioni minime per poter svolgere correttamente le funzioni di Consigliere comunale”. Le motivazioni

senza-ric-sindaco.jpgIl Consigliere delle Liste civiche FBC e CIC Riccardo Borini motiva il rifiuto a partecipare alla seduta del 5.08.2014 della Commissione consiliare IV^ (Ambiente) presso la ditta Eredi Raimondo Bufarini Srl.

condizioni_minime-please.jpgIeri sera (4.08.2014) il Vicepresidente della Commissione consiliare IV^ Riccardo Borini (liste Civiche FBC e CIC) ha scritto una lettera alla Presidente della Commissione - Yasmine Al Diry - per spiegare le motivazioni del rifiuto a partecipare alla seduta del 5.08.2014 della Commissione IV^ indetta  nei locali della Ditta Eredi Raimondo Bufarini Srl.

Le motivazioni erano già state anticipate da Borini nella consulta dei Capigruppo consiliari nel pomeriggio di venerdì scorso 1 agosto. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>