Il Partito Democratico e le sue “amnesie epidemiologiche”! A proposito del documento ambientale di Marco Luchetti: dichiarazione di Loris Calcina, candidato a Sindaco per CiC/FBC e SiAmo Falconara

Pubblicato il 17 Marzo 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini, Salute e sicurezza | Lascia un commento

2018-nuovo.jpg siamo-falconara.jpg  Ho notato con sorpresa che nel Documento sull’Ambiente del candidato a Sindaco del Partito Democratico, Marco Luchetti, la percentuale elevata delle patologie tumorali tra i falconaresi sembra essere emersa solo con i Rapporti ARPAM del 2012 e del 2017. Dove è andata a finire la Nota Epidemiologica che a giugno 2011 l’ARPAM consegnò alla Giunta Regionale, di cui Luchetti era Assessore?

Nota Epidemiologica che, nonostante già evidenziasse chiaramente la maggiore presenza di patologie tumorali a Falconara, la sua Giunta manipolò mediaticamente sostenendo che “I dati epidemiologici relativi all’area industriale di Falconara mediamente sono anche al di sotto di quelli relativi ad altri distretti industriali della Regione.

Dov’è finita l’Indagine Epidemiologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano e ARPAM sulla popolazione di Falconara M. consegnata a settembre 2011 alla Giunta regionale di cui Luchetti era Assessore? Luchetti l’ha nuovamente dimenticata nel cassetto come già fece per 2 anni con la sua Giunta? Continua a leggere…

SITUAZIONE SANITARIA DI FALCONARA M: il candidato a Sindaco di CiC/FBC e SiAmo Falconara - Loris Calcina - interviene a proposito della richiesta di aggiornamento sollecitato da Mal’Aria e Ondaverde alla Prefettura di Ancona riguardo alla convocazione del tavolo tecnico con i Ministeri della Salute e dell’Ambiente

Pubblicato il 15 Marzo 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini, Salute e sicurezza | Lascia un commento

2018-nuovo.jpg  siamo-falconara.jpg Comunicato Stampa del 15 marzo 2018

Intervengo riguardo al sollecito rivolto alla Prefettura di Ancona dal Comitato Mal’Aria e da Ondaverde Onlus di essere aggiornati sulle azioni finalizzate alla convocazione dei Ministeri dell’Ambiente, della Sanità e della Regione Marche ad un tavolo tecnico sulla situazione sanitaria di Falconara M.

Premesso che vanno compresi sia l’aspettativa dei 600 cittadini falconaresi firmatari della Petizione, sia il protocollo istituzionale e i tempi dell’istruttoria della Prefettura di Ancona, ciò che va evidenziato è che se i cittadini falconaresi sono stati costretti ad intervenire sulla Prefettura al fine di convocare Ministero dell’Ambiente, Ministero della Sanità e Regione Marche ad un tavolo tecnico sulla situazione sanitaria della città c’è solo un motivo: Sindaco e Giunta comunale di Falconara hanno sempre minimizzato e, talvolta, addirittura negato la situazione! Continua a leggere…

Bypass ferroviario Falconara M.: misterioso sopralluogo dei tecnici di ITALFERR SpA sul fosso Rigatta che sarà incrociato dai binari ferroviari. L’Amministrazione comunale ne sa qualcosa? Interrogazione di CiC/FBC. Se nel progetto definitivo RFI Spa assicurò il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) che “le interferenze con la rete idrografica di superficie erano risolte senza alterare in alcun modo la situazione ante-operam”, quali problemi idraulici sono sorti?

Pubblicato il 13 Marzo 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini, Infrastrutture e Territorio, Quartieri, Salute e sicurezza | Lascia un commento

2018-nuovo.jpgIl 7 marzo scorso personale tecnico di ITALFERR SpA ha effettuato un sopralluogo in prossimità del fosso Rigatta. Interpellati da un cittadino sulla natura del loro lavoro, gli stessi hanno dichiarato di “eseguire dei rilievi idraulici per conto di ITALFERR per il progetto di spostamento della ferrovia“.

Il fosso Rigatta (e il reticolo di fossi minori) sarà attraversato dai binari del bypass ferroviario che devierà la linea ferroviaria adriatica dalla costa verso l’interno a partire dalla ex Montedison e, dopo essersi collegata con un unico binario alla linea per Roma, devierà verso la stazione di Falconara.

alluvione-2011.JPGProprio la problematica dell’attraversamento di una vasta zona al MASSIMO RISCHIO IDROGEOLOGICO (classificazione R4 del Piano Assetto Idrogeologico) è stata una delle criticità più pericolose sempre evidenziata in tutte le sedi dai Comitati Fiumesino, Villanova e da Ondaverde Onlus che, con un loro documento, lo sottolinearono anche in sede di audizione presso la Commissione Trasporti della Camera dei Deputati il 27 gennaio 2015. Continua a leggere…

PALASPORT BADIALI: non c’è un problema di manutenzione del tetto, è LA NATURA CHE E’ TROPPO CRUDELE CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE!

Pubblicato il 9 Marzo 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini, Infrastrutture e Territorio | Lascia un commento

2018-nuovo.jpgMentre la Consigliera comunale di CiC/FBC - Lara Polita - è ancora in attesa della convocazione della Commissione consiliare III^ presieduta da Luca Cappanera (Falconara in Movimento) Commissione RICHIESTA il 4 marzo scorso per effettuare un sopralluogo e constatare la situazione del Palasport Badiali, vale la pena evidenziare la grande abilità raggiunta nell‘arte del CAMUFFAMENTO della realtà dal Vicesindaco Stefania Signorini e dal Sindaco Goffredo Brandoni.
Riproduciamo, evidenziandoli, i due passi delle Ordinanze n°21 e n°22 rispettivamente firmate dal Vicesindaco e dal Sindaco in cui si dichiara che le infiltrazioni di acqua piovana nel tetto del Palasport Badiali NON SONO ATTRIBUITE AL PESSIMO STATO MANUTENTIVO DEL TETTO ma
alle abbondanti piogge e copiose nevicate” (Ordinanza Signorini del 3 marzo)!
Al discioglimento del manto nevoso” (Ordinanza Brandoni del 5 marzo)!

ordinanza-3-marzo.jpg Continua a leggere…

L’Amministrazione Brandoni/Signorini/Astolfi nega le opere di consolidamento per l’ex scuola Lorenzini di Villanova in disfacimento e la realizzazione della fermata dell’autobus nel quartiere Fiumesino! I Consiglieri comunali di maggioranza hanno bocciato la mozione di CiC/FBC che chiedeva per quelle opere l’impiego dei 65.000 euro incassati dal Comune con la vendita ad ITALFERR (bypass ferroviario) di due terreni di proprietà comunale siti a Villanova e Fiumesino! Quei soldi “sono finiti nel calderone delle tante spese!”, ha dichiarato l’Assessore ai LL.PP.

Pubblicato il 2 Marzo 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini, Consigli Comunali, Quartieri | Lascia un commento

2018-nuovo.jpg I Consiglieri comunali di Insieme Civico Falconara, Falconara in Movimento, Uniti per Falconara e Ridisegnare Falconara - sostenitori dell’Amministrazione Brandoni/Signorini/Astolfi - hanno bocciato la proposta della nostra Consigliera Lara Polita di destinare ad opere di riqualificazione dei quartieri Villanova e Fiumesino i 65.000 euro incassati dal Comune con la vendita ad ITALFERR (bypass ferroviario) di due terreni di proprietà comunale siti negli stessi quartieri!

La proposta di CiC/FBC aveva indicato i possibili interventi “nell’avvio delle opere di consolidamento della ex scuola Lorenzini e nella realizzazione della fermata dell’autobus a servizio del quartiere Fiumesino”.
L’Assessore Astolfi ha affermato che “quell’importo è stato già messo a bilancio e speso!“.
Alla domanda della Consigliera CIC/FBC su come siano stati utilizzati quei 65.000 euro, l’Assessore ai LL.PP. ha risposto che “sono finiti nel calderone delle tante spese, che le opere di consolidamento della ex scuola Lorenzini comporterebbero una spesa sicuramente molto maggiore e che l’Amministrazione è in graduatoria in un bando di finanziamento ministeriale per la ristrutturazione dell’immobile“.
Piuttosto, l’Assessore avrebbe dovuto usare il sostantivo DEGRADUATORIA per ciò che è riuscito a NON FARE per la ex scuola Lorenzini di Villanova: ogni giorno che passa l’edificio rischia l’irrimediabile decadimento, dopo che la sua Amministrazione ha rifiutato la proposta di ristrutturazione/riqualificazione per lei A COSTO ZERO che la BLU Pubblica Assistenza Onlus si sarebbe accollata in cambio della stipula di una Convenzione per trasferirvi sede e mezzi (2013).
Il capolavoro dell’Amministrazione Brandoni/Signorini/Astolfi si è completato a settembre 2017, allorquando è stata esclusa dalla lotteria del finanziamento ministeriale per gli “Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”; l’Assessore Astolfi sa benissimo che il rimanere in graduatoria non significa affatto sicurezza futura di finanziamento.
Il vergognoso trattamento che questa amministrazione sta riservando ai due quartieri a nord di Falconara, si palesa anche con l’annosa problematica della fermata del bus di Fiumesino, MAI RISOLTA nonostante le promesse dell’Assessore Clemente Rossi!

Staff comunicazione liste civiche Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune

Loris Calcina è il candidato a Sindaco per Falconara M. che rappresenterà le liste civiche CiC/FBC e Siamo Falconara!

Pubblicato il 24 Febbraio 2018 
Articolo su Comunicati Lista Cittadini | Lascia un commento

2018-nuovo.jpgSi è conclusa alle ore 19.30 di questa sera la nostra due giorni di consultazioni per la scelta del candidato Sindaco che rappresenterà le liste civiche Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune e Siamo Falconara. Immediatamente dopo la chiusura del seggio è iniziata la fase dello spoglio delle schede, concluso alle ore 20. Circa 200 persone hanno aderito al nostro appello, venendo a votare tra ieri sera al Pergoli e oggi al seggio allestito presso lo Stanzi di via Mameli 11. L’esito della consultazione ha registrato l’11% delle preferenze per Sergio Badialetti, il 21% per Mattia Sangiuliano, il 31% per Lara Polita e il 37% per Loris Calcina. Ringraziamo tutti coloro che hanno risposto al nostro appello aderendo a questa consultazione democratica, la quale ha proclamato nostro candidato a Sindaco Loris Calcina ed ha permesso di valorizzare altre tre meritevoli persone impegnate nel nostro laboratorio civico, Sergio Mattia e Lara, le quali saranno presenti e preziose per l’affermazione del progetto in chiave amministrative 2018.
Staff comunicazione liste civiche Cic/Fbc e Siamo Falconara


<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>