AMMORBATI DALLA RAFFINERIA API!

2018-nuovo.jpg siamo-falconara.jpgGiovedì 12 Aprile 2018, dalle ore 17:30 alle 19:00 circa, diverse zone del Comune di Falconara sono state nuovamente ammorbate da esalazioni industriali molto intense e pungenti. Per tutto il tardo pomeriggio in numerosi quartieri di Falconara l’aria era realmente irrespirabile, pregna di odore descritto in alcuni casi come di gas/GPL e idrocarburi.
I cittadini hanno sommerso di chiamate il numero verde del comune, 800.122.212, che è risultato a molti occupato.
La mancanza di informazione e di comunicazioni ufficiali ha aumentato il disagio nei cittadini.
L’Amministrazione comunale, certamente dopo le ore 20:10, decide di postare sul sito del Comune, un comunicato di API raffineria Spa sgangherato, impreciso, costellato di errori di datazione e farcito di frettolose sottovalutazioni del fenomeno. Alleghiamo la lettera di Api raffineria.

Ma cosa dirà domani il Sindaco Brandoni (o la vice Sindaco candidata Signorini), convocato in Prefettura, a seguito dell’iniziativa condotta dai volontari del comitato Mal’Aria e dell’associazione Ondaverde Onlus?
Le due associazioni si stanno battendo da tempo allo scopo di ottenere un tavolo tecnico che riunisca il Ministero della Salute e dell’Ambiente, la Regione Marche, l’ASUR, l’ARPAM e l’ARS.

L’Amministrazione Brandoni ha deluso ogni ragionevole aspettativa, rendendosi protagonista di azioni di facciata atte solo a mascherare una inconsistenza sfiancante su questa problematica di vitale importanza. Continua a leggere…

Castelferretti: come mai le barriere per marciapiede a protezione dei pedoni di via Mauri distrutte 8 anni fa in un incidente automobilistico non sono state ancora ripristinate? Lo chiede con una interrogazione la Consigliera comunale della lista civica CiC/FBC, Lara Polita. E’ stato chiesto il risarcimento del danno al/i responsabile/i?

2018-nuovo.jpgRisulta che tra il 10 e 13 marzo del 2010 si verificò un incidente automobilistico che causò incidenteviamauri1-13-3-2010.jpgincidenteviamauri2-13-3-2010.jpgl’abbattimento di una barriera per marciapiedi in via Pietro Mauri a Castelferretti. Risulta anche che, a tutt’oggi, non siano state ripristinate le suddette barriere protettive dei pedoni.

Supponendo che a seguito dell’incidente occorso tra il 10 ed il 13 marzo 2010 ci sia stato il sopralluogo della Polizia Municipale e la registrazione di tutti i dati necessari per procedere nei confronti dei responsabili, la Consigliera CiC/FBC Lara Polita ha interrogato l’Amministrazione comunale per sapere:

1) se ha provveduto a chiedere il risarcimento del danno al responsabile o ai responsabili; Continua a leggere…

Il Partito Democratico e le sue “amnesie epidemiologiche”! A proposito del documento ambientale di Marco Luchetti: dichiarazione di Loris Calcina, candidato a Sindaco per CiC/FBC e SiAmo Falconara

2018-nuovo.jpg siamo-falconara.jpg  Ho notato con sorpresa che nel Documento sull’Ambiente del candidato a Sindaco del Partito Democratico, Marco Luchetti, la percentuale elevata delle patologie tumorali tra i falconaresi sembra essere emersa solo con i Rapporti ARPAM del 2012 e del 2017. Dove è andata a finire la Nota Epidemiologica che a giugno 2011 l’ARPAM consegnò alla Giunta Regionale, di cui Luchetti era Assessore?

Nota Epidemiologica che, nonostante già evidenziasse chiaramente la maggiore presenza di patologie tumorali a Falconara, la sua Giunta manipolò mediaticamente sostenendo che “I dati epidemiologici relativi all’area industriale di Falconara mediamente sono anche al di sotto di quelli relativi ad altri distretti industriali della Regione.

Dov’è finita l’Indagine Epidemiologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano e ARPAM sulla popolazione di Falconara M. consegnata a settembre 2011 alla Giunta regionale di cui Luchetti era Assessore? Luchetti l’ha nuovamente dimenticata nel cassetto come già fece per 2 anni con la sua Giunta? Continua a leggere…

SITUAZIONE SANITARIA DI FALCONARA M: il candidato a Sindaco di CiC/FBC e SiAmo Falconara - Loris Calcina - interviene a proposito della richiesta di aggiornamento sollecitato da Mal’Aria e Ondaverde alla Prefettura di Ancona riguardo alla convocazione del tavolo tecnico con i Ministeri della Salute e dell’Ambiente

2018-nuovo.jpg  siamo-falconara.jpg Comunicato Stampa del 15 marzo 2018

Intervengo riguardo al sollecito rivolto alla Prefettura di Ancona dal Comitato Mal’Aria e da Ondaverde Onlus di essere aggiornati sulle azioni finalizzate alla convocazione dei Ministeri dell’Ambiente, della Sanità e della Regione Marche ad un tavolo tecnico sulla situazione sanitaria di Falconara M.

Premesso che vanno compresi sia l’aspettativa dei 600 cittadini falconaresi firmatari della Petizione, sia il protocollo istituzionale e i tempi dell’istruttoria della Prefettura di Ancona, ciò che va evidenziato è che se i cittadini falconaresi sono stati costretti ad intervenire sulla Prefettura al fine di convocare Ministero dell’Ambiente, Ministero della Sanità e Regione Marche ad un tavolo tecnico sulla situazione sanitaria della città c’è solo un motivo: Sindaco e Giunta comunale di Falconara hanno sempre minimizzato e, talvolta, addirittura negato la situazione! Continua a leggere…

Bypass ferroviario Falconara M.: misterioso sopralluogo dei tecnici di ITALFERR SpA sul fosso Rigatta che sarà incrociato dai binari ferroviari. L’Amministrazione comunale ne sa qualcosa? Interrogazione di CiC/FBC. Se nel progetto definitivo RFI Spa assicurò il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) che “le interferenze con la rete idrografica di superficie erano risolte senza alterare in alcun modo la situazione ante-operam”, quali problemi idraulici sono sorti?

2018-nuovo.jpgIl 7 marzo scorso personale tecnico di ITALFERR SpA ha effettuato un sopralluogo in prossimità del fosso Rigatta. Interpellati da un cittadino sulla natura del loro lavoro, gli stessi hanno dichiarato di “eseguire dei rilievi idraulici per conto di ITALFERR per il progetto di spostamento della ferrovia“.

Il fosso Rigatta (e il reticolo di fossi minori) sarà attraversato dai binari del bypass ferroviario che devierà la linea ferroviaria adriatica dalla costa verso l’interno a partire dalla ex Montedison e, dopo essersi collegata con un unico binario alla linea per Roma, devierà verso la stazione di Falconara.

alluvione-2011.JPGProprio la problematica dell’attraversamento di una vasta zona al MASSIMO RISCHIO IDROGEOLOGICO (classificazione R4 del Piano Assetto Idrogeologico) è stata una delle criticità più pericolose sempre evidenziata in tutte le sedi dai Comitati Fiumesino, Villanova e da Ondaverde Onlus che, con un loro documento, lo sottolinearono anche in sede di audizione presso la Commissione Trasporti della Camera dei Deputati il 27 gennaio 2015. Continua a leggere…

L’Assessore Astolfi non dice che il Servizio di Sorveglianza Sanitaria sulla popolazione voluto da lui e dalla sua Giunta per tutti i Comuni dell’Area ad Alto Rischio di Crisi Ambientale è distorto, farraginoso e burocratizzato! Bastava tararlo solo su Falconara Marittima come proposto dai cittadini e da FBC/CiC e chiedere l’aggiornamento della Nota Epidemiologica che riguarda i falconaresi! I cittadini, da soli, hanno ottenuto quell’importante aggiornamento a maggio 2017! FBC/CiC rinfrescano la memoria dell’Assessore sulle sue inerzie amministrative che riguardano la salute dei falconaresi!

senza-ric-sindaco.jpgL’Assessore all’Ambiente Astolfi ora si lamenta dell’inerzia della Regione Marche ad attivare il cosiddetto “ufficio di astolfi.jpganonimizzazione“.

Dato che l’Assessore ha la memoria corta, elenchiamo che cosa hanno fatto (e non hanno fatto) lui e la sua Giunta comunale in 10 anni di amministrazione:- nel 2010 la Giunta di cui era Assessore all’Ambiente HA RITARDATO per almeno 8 mesi la consegna delle “informazioni residenziali” utili per la conclusione della terza fase dell’Indagine Epidemiologica volta a stabilire la significatività statistica dell’aumento delle leucemie nella popolazione in funzione della distanza residenziale dalla raffineria API, un atto doveroso ed indifferibile che riguardava la salute dei cittadini falconaresi! (vedi http://www.cittadiniincomune.net/2011/03/30/indagine-epidemiologica-sulle-leucemie-il-sindaco-di-falconara-ritarda-un-atto-di-rilevante-importanza/)

- dal 2011 (conclusione dell’Indagine Epidemiologica sui cittadini falconaresi) non ha mai organizzato - come la Regione - un evento pubblico con gli Epidemiologi dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano e dell’ARPAM affinché illustrassero i risultati dell’Indagine. Di fatto, ha negato l’autorevolezza dell’Indagine! Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>