Vota per la terra

Spegni la luce per 1ora il 28Marzo, aderisci alla campagna promossa dal WWF e dai un segnale: cambiamento climatico, ambiente e crisi economica oggi più che mai sono collegati. Da questa crisi di sovrapproduzione che investe l’economia globale si può uscire puntando sulla produzione di energia da fonti rinnovabili, su edilizia e riconversione energetica degli edifici.
Occorre una seria riflessione dei metodi produttivi, ripensando il design e riprogettando quei prodotti che non possono essere materia prima secondaria per altre lavorazioni, e non riusciamo più a riciclare, con spreco di risorse economiche, energetiche e materiali.

Il 28 marzo, dalle 20,30 alle 21,30 sarà l’ Ora della Terra - Earth Hour.
In tutto il mondo grandi città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spegneranno le luci. Un gesto semplice, per accendere un messaggio che risuonerà in ogni angolo del Pianeta. Aderisci >>

vote-earth
Partita da Sydney nel 2007,  Earth Hour - l’ Ora della Terra ha contagiato 370 città e 50 milioni di persone nel 2008 con spegnimenti che hanno coinvolto il mondo a ogni latitudine dalle isole Fiji a San Francisco, passando per Manila, Bangkok, Roma, Copenaghen, Toronto, Chicago, New York. Continua a leggere…

Appunti dalla gita a Firenze…

firenze-ontheskyL’8 marzo sono stato a Firenze per il I°congresso nazionale delle Liste Civiche promosse da Beppe Grillo
e dal movimento dei MeetUp (1).
Ci sono stati molti spunti interessanti e una “rinnovata frizzantezza” di cittadini, associazioni e gruppi intervenuti alla presentazione del progetto Liste Civiche. Vedere più di 3.000 persone, da tutta Italia, a Firenze in una giornata di tiepido sole, ha riscaldato i cuori e le menti…i partecipanti hanno affermato in modo chiaro e deciso la costruzione di un percorso partecipato, di condivisione e discussone, insieme al contributo di professori universitari, studiosi ed esperti, su tematiche di interesse pubblico.

I Comuni decidono della vita quotidiana di ognuno di noi. Possono avvelenarci con un inceneritore o avviare la raccolta differenziata. Fare parchi per i bambini o porti per gli speculatori. Costruire parcheggi o asili. Privatizzare l’acqua o mantenerla sotto il loro controllo. Dai Comuni a Cinque Stelle si deve ripartire a fare politica con le liste civiche per Acqua, Ambiente, Trasporti, Sviluppo e Energia.

Uno dei concetti chiave è la rete. Non solo il web dove il movimento si è sviluppato, si incontra, discute, progetta attivamente sui blog, i social network, ma Rete intesa come rete di produzione, rete di energie, rete di condivisione di esperienze e progetti, rete di relazioni.
Così nell’era dell’accesso occorre rifondare alcuni paradigmi, ribaltare alcune prospettive per un paese che sta delirando: non abbiamo bisogno di produrre una mega centrale da 1milione di watt, ma abbiamo bisogno di 1milione di cittadini che producano 1Watt a testa!
Non dobbiamo permettere di privatizzare l’Acqua, perché noi siamo fatti in gran parte di acqua, è un bene pubblico; sarebbe come privattizzare l’aria o il sole: è un delirio! Non abbiamo bisogno di costruire mega-parcheggi per incentivere l’uso dell’auto e il traffico nei centri delle città, poiché il futuro della mobilità è potenziare le tramvie, le metropolitane, i treni, e…spostarsi il meno possibile, comprare merci online, risolvere un problema con una chat, con le tecnologie open-source. Non abbiamo bisogno di altri milioni di metri cubi di cemento pro-capite, perché stiamo diminuendo il valore turistico di un territorio eccezzionale (lo sanno benissimo i tedeschi, gli inglesi, e gli altri che comprano casolari e ruderi nelle campagne delle marche per ristrutturarli come ville, agriturismi o bed&breakfast). Abbiamo reso i terreni impermeabili, l’acqua non viene più assorbita e sempre più frequenti sono frane, allagamenti, dissesti idrogeologici.
Oggi viviamo una crisi di sovrapproduzione, occorre ripensare, riprogettare l’economia, il PIL, è il delirio dei numeri, dei parametri, della finanza. Dobbiamo riprogettare i prodotti che non possono essere materia prima secondaria per altre lavorazioni, e non riusciamo più a riciclare: il ciclo della natura non spreca nulla! dobbiamo impare…incenerire è antieconomico e se non fosse incentivato con i soldi pubblici, nessuno lo farebbe. Inceneritori e discariche sono costosi e nocivi, e anti-economici soprattutto in un momento di crisi del lavoro: per 1 posto di lavoro creato con una nuova discarica o inceneritore, se ne possono creare 15 con il riciclaggio! Continua a leggere…

VARIANTE URBANISTICA DI CASTELFERRETTI: CHIESTO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL C.C. DELL’11 FEBBRAIO

da annullare La Lista Civile CITTADINI in COMUNE ha inviato al Sindaco di Falconara Marittima, al Presidente della Provincia di Ancona ed al Difensore Civico della Regione Marche la richiesta di annullamento in autotutela* della Delibera riguardante la Variante urbanistica di Castelferretti (”Presa d’atto del parere di compatibilità ambientale. Controdeduzioni e accoglimento parziale dei rilievi della Provincia“) votata nel Consiglio comunale di Falconara l’11/02/2009.

La Lista Civile ha motivato la richiesta con il fatto che la Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009, parte integrante dell’Atto votato dal Consiglio comunale di Falconara M.ma l’11/02/2009,  è stata pubblicata sul bollettino della Provincia il 12/02/2009, cioè il giorno dopo del Consiglio comunale!!!

Infatti la Delibera della Provincia di Ancona non è stata messa a disposizione dei Consiglieri comunali di Falconara M.ma, tanto che il dispositivo dell’Atto sottoposto alla valutazione e votazione del Consiglio comunale di Falconara M.ma l’11/02/2009, a pag. 2, cita soltanto la comunicazione che la Provincia di Ancona ha inviato all’Amministrazione Comunale falconarese relativamente alla avvenuta Deliberazione della Giunta Provinciale n° 7 del 16/01/2009. Continua a leggere…

Arriva Carnevale!La festa più pazza dell’anno.

Il Carnevale arriva anche a Falconara con clown, maschere, giochi e animazioni musicali per grandi e piccini.
Si parte domenica dalle 15.30 in piazza Mazzini dove l’Amministrazione comunale ha organizzato un’iniziativa rivolta ai bambini delle scuole materne ed elementari.
Sono previsti giochi, animazioni e balli di gruppo.

Si prosegue martedì grasso a Castelferretti, dalle 14 alle 18, con il tradizionale appuntamento del “Carnevale” organizzato dalla Parrocchia Sant’Andrea Apostolo. Continua a leggere…

Iniziativa di Legambiente per la sensibilizzazione all’inquinamento atmosferico

C’E’ QUALCOSA NELL’ARIA…E’ MAL’ARIA

AL VIA L’EDIZIONE 2009 DELLA STORICA CAMPAGNA DI LEGAMBIENTE CONTRO L’INQUINAMENTO ATMOSFERICO.

Al via nella Regione Marche Mal’Aria la campagna di sensibilizzazione sullo smog e l’inquinamento atmosferico. Torna, puntuale come tutti gli anni, la più grande mobilitazione contro le polveri sottili e le emissioni inquinanti per ottenere città più vivibili.

Sabato 17 gennaio 2009, a Falconara Marittima (An), è stato presentato il dossier “Mal’Aria Industriale” che raccoglie i dati sui 7 siti industriali più inquinanti d’Italia. Tra questi compare la Raffineria Api di Falconara Marittima. Continua a leggere…

PIANO DEL LITORALE DI ROCCA PRIORA: la Lista Civile invia alla Commissione II^ la propria proposta!

grafico della propostaDopo l’assemblea pubblica di martedì 2 dicembre , la Lista Civile Cittadini in Comune ha formalizzato al Presidente della Commissione II^ e ai Capigruppo consiliari la propria proposta di modifica del Piano del litorale di Rocca Priora.

Ecco i punti in dettaglio della proposta >> Pag.1 | Pag.2

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>