POLITICHE E SERVIZI PER DISABILI E ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI A FALCONARA M.: I DIRITTI DELLE PERSONE PIU’ DEBOLI NON POSSONO PIU’ ASPETTARE!

senza-ric-sindaco.jpgCONFERENZA STAMPA 31.05.2014

Nell’incontro di MARTEDI’ 27 MAGGIO il consigliere FBC e CIC RICCARDO BORINI, dopo un serio approfondimento degli atti e dopo un sopralluogo nei servizi, ha evidenziato le seguenti criticità sulle politiche e i servizi per i disabili e gli anziani non autosufficienti a Falconara:

1.       Mancanza di una costante partecipazione degli utenti e delle loro famiglie, degli operatori dei servizi e di tutti i portatori di interesse per una programmazione e verifica dei servizi: non siamo a conoscenza degli incontri fatti con i familiari degli utenti; non sono stati convocati da giugno 2013 i tavoli disabilità e anziani dell’Ambito Territoriale Sociale; la Commissione consiliare 6^ si è riunita 4 volte in un anno e  non ha mai trattato il tema della non autosufficienza. Perché non si favorisce la partecipazione degli utenti e dei cittadini? Continua a leggere…

La tutela dei DIRITTI dei più deboli: il 27 maggio - ore 17,30 - al Centro Pergoli di Falconara M.

la-tutela-27-maggio-light.jpg

Martedì 27 maggio dalle ore 17,30 presso il Centro Pergoli di Piazza Mazzini - Falconara Marittima - le liste civiche Falconara Bene Comune / Cittadini in Comune danno a tutti appuntamento per un incontro pubblico incentrato sui diritti delle persone NON AUTOSUFFICIENTI (disabili e anziani). L’invito è particolarmente rivolto ai familiari delle persone non autosufficienti residenti nel nostro Comune, agli operatori sociali e sanitari, agli amministratori, alle forze politiche, ai cittadini di Falconara tutti, agli operatori dell’informazione.

Ospiti dell’incontro saranno:
FABIO RAGAINI - Curatore del libro “Trasparenza e Diritti - che illustrerà la situazione delle politiche regionali rivolte alle persone non autosufficienti e parlerà dell’omonima campagna promossa nel 2012 da 44 organizzazioni sociali e che oggi vede l’adesione di circa 80 enti, compresi enti locali. Continua a leggere…

LA TUTELA DEI DIRITTI DEI PIU’ DEBOLI - Le politiche e i servizi per le persone non autosufficienti (disabili e anziani) nella Regione Marche e a Falconara. Martedì 27 maggio 2014 - ore 17,30 - Centro Pergoli di Falconara M.

manifesto e volantino incontro del 27 maggio 2014

tutela-diritti-dei-piu-deboli-27514.jpg

Comuni e partecipazione dei cittadini: a Falconara a che punto siamo? Regole nuove per una Amministrazione condivisa. Nuova sussidiarietà tra cittadini e Amministrazioni comunali

senza-ric-sindaco.jpg altan

A Bologna è stato presentato il primo Regolamento comunale sull’Amministrazione condivisa per la cura dei beni comuni urbani, realizzato partendo dai problemi concreti individuati dai cittadini.
Il testo è la prima “traduzione” mai realizzata in Italia del principio costituzionale di sussidiarietà (l’articolo 118) in norme di livello amministrativo che gli enti locali potranno utilizzare per instaurare rapporti di collaborazione con i cittadini.
Obiettivo? Curare i beni comuni del territorio e facilitare l’impegno di chi vuole rimboccarsi le maniche dando il proprio contributo.
Da oggi il testo del Regolamento è disponibile per tutti i Comuni italiani sul sito www.labsus.org,

I Comuni potranno utilizzarlo adattandolo ed integrandolo secondo le loro esigenze.
http://www.sassuolo2000.it/2014/02/20/regole-nuove-in-comune-per-una-amministrazione-condivisa-sabato-in-salaborsa-a-bologna/
Ci vengono subito in mente alcune PROPOSTE per il Comune di Falconara:
1.Intanto facciamo funzionare bene gli organi di partecipazione previsti dalla normativa e dallo Statuto comunale (Consulte, tavoli di concertazione, gruppi di lavoro).
2. Mettiamoci in ascolto della cittadinanza nei quartieri, non solo per individuare i bisogni ma anche per attivare e stimolare l’apporto di tutti. Ci sono tante competenze e potenzialità nascoste da valorizzare. (vedi nostra proposta dell’operatore sociale di quartiere anche per la sicurezza urbana).
3. Sperimentiamo la proposta che arriva dal Comune di Bologna della AMMINISTRAZIONE CONDIVISA per curare i beni comuni del territorio.
Falconara Marittima, dove la partecipazione è un oggetto “misterioso”, non identificato, ne ha un gran bisogno.

Alcuni esempi?
- dopo 8 mesi del secondo mandato del Sindaco Brandoni non è stata convocata nessuna Consulta e nessuno luogo di confronto strutturato con i cittadini;
- l’Amministrazione comunale aspetta che tutti i cittadini partecipino direttamente alle riunioni del Consiglio comunale e delle Commissioni (a volte in orari proibitivi per i più);
- sembrano avere spazio solo le Associazioni “amiche” dell’Amministrazione e le altre Associazioni che non si allineano vengono trattate a “pesci in faccia” perché magari troppo critiche e propositive rispetto alle politiche;
- i tavoli di concertazione previsti dalla normativa regionale per la pianificazione delle politiche sociali, educative, socio-sanitarie, dopo 8 mesi, non sono stati ancora convocati (vedi Ambito Territoriale Sociale 12 comune capofila Falconara)
- molte iniziative promosse dai cittadini “vengono catturate” dall’Amministrazione e presentate con abilità come proprie o come pensate e promosse dal Comune;
- i Comitati di quartiere sono “frenati” anzichè valorizzati, specie se non nascono su input dell’Amministrazione o da persone amiche dell’Amministrazione.
- non si ha una visione della partecipazione dei cittadini e tanto meno la si struttura in maniera adeguata creando sinergie importanti per recuperare il senso civico e il senso di appartenenza alla città e per individuare soluzioni condivise ai bisogni del territorio. Continua a leggere…

Bilancio politico dei primi 6 mesi delle Liste civiche falconaresi CiC/FBC: Borini sottolinea l’affidabilità e la concretezza delle proposte avanzate!

senza-ric-sindaco.jpg Ric e Lara“L’intenso impegno e le proposte reali del 2013 delle Liste civiche Cittadini in Comune e Falconara Bene Comune hanno confermato l’affidabilità e la concretezza del fotonostro progetto! Stiamo dimostrando con i fatti che non siamo quelli del NO!”

Con queste parole Riccardo Borini - Capogruppo e Consigliere comunale di CiC/FBC - ha concluso la conferenza stampa del 4 gennaio 2014 che ha fatto il punto sul lavoro svolto.

“Nonostante che l’acquisizione di documenti necessari per approfondire le problematiche e svolgere correttamente la nostra azione politica dentro il Consiglio comunale e fuori subisca illegittimi ritardi per responsabilità di Sindaco e Assessori, siamo riusciti ad intraprendere iniziative coinvolgendo costantemente i cittadini. Continua a leggere…

Ex caserma Falconara Marittima: necessarie audizioni pubbliche in Commissione consiliare per iniziare a valutare progetti e idee utili anche alla città!

senza-ric-sindaco.jpgE’ dal 29 ottobre scorso che come Consigliere comunale di CiC/FBC ho chiesto formalmente la convocazione congiunta delle Commissioni consiliari I^ e II^ per avviare un programma di valutazioni finalizzate alla individuazione di proposte di progetto condivise per la ex caserma Saracini.

E’ necessario avviare da subito e pubblicamente audizioni con le categorie economiche per verificare eventuali idee e progetti che possano riqualificare tutte le aree ex militari al fine di addivenire a scelte vantaggiose anche per la città.

La dimensione pubblica di questo percorso è condizione imprescindibile. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>