Multiservizi SpA: che cosa sta bollendo in pentola? La Giunta comunale di Falconara, da mesi, tiene all’oscuro i cittadini e il Consiglio comunale. CiC/FBC scrivono al Presidente di Multiservizi!

senza-ric-sindaco.jpgIl Consiglio comunale di Falconara Marittima e tutti i cittadini falconaresi sono stati tenuti all’oscuro dall’Amministrazione Brandoni riguardo ai motivi e metodi di trasformazione della Società Multiservizi SpA in una società che punta a gestire acqua, gas, eletricità e rifiuti previo l’accordo con un nuovo parner.

Solo dagli organi di informazione si è appreso in modo generico che cosa sta avvenendo mentre il Consiglio comunale di Falconara Marittima che ha competenza su tale materia (art. 42 del D.Lgs 267/2000) non è stato mai informato e non ha mai valutato.

Pertanto FBC e CiC hanno chiesto all’Amministrazione comunale la immediata consegna dei verbali delle assemblee dei soci di Multiservizi SpA per capire anche la posizione assunta dal Comune senza alcun mandato del Consiglio. Continua a leggere…

QUALE FUTURO PER LA CASERMA SARACINI?

simboliL’incendio scoppiato l’altra notte alla ex Caserma Saracini riporta al centro del dibattito pubblico la questione del suo utilizzo futuro.

ex caserma e zona dell’incendioIl Decreto governativo “del Fare” indica ai Comuni la nuova procedura semplificata e velocizzata in vigore dal 1 settembre 2013 con scadenza 30 novembre. I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni potranno individuare i beni immobili dello Stato e richiederne l’acquisizione direttamente all’Agenzia del Demanio.

Agli enti locali basterà inviare direttamente al Demanio il modulo di acquisizione “a titolo non oneroso”, quindi, senza pagare nulla: l’Agenzia dovrà rispondere “entro 60 giorni dalla ricezione della richiesta”. Continua a leggere…

Bus urbano Falconara M.: approvata la mozione di CiC/FBC per l’introduzione del biglietto orario!

simboliIl Consiglio Comunale ha approvato la mozione delle liste civiche Cittadini in Comune e Falconara Bene Comune sul bus urbano.

Ora la Giunta Comunale è formalmente impegnata ad aprire un tavolo di confronto con Conerobus in sede di Commissione Consiliare al fine di:

Continua a leggere…

MAXIPARK FALCONARA: SIAMO CONTENTI DEL BLOCCO DEFINITIVO DEL PROGETTO! SIAMO DELUSI DAL PRESSAPOCHISMO CON CUI L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA CONCEPITO E GESTITO “LA COSA”!

simboliComunicato Stampa

Siamo contenti di apprendere dai Quotidiani di oggi che il maxiparcheggio della stazione fs di Falconara si blocca definitivamente per la mancata firma della convenzione tra il Comune e la Società che doveva realizzare l’opera.

Come FBC E CIC siamo orgogliosi di avere incisivamente contribuito alla revisione del progetto ora abbandonato. Il Progetto avrebbe pesantemente penalizzato le tasche dei cittadini falconaresi che attraverso l’aumento del costo orario e le multe avrebbero pagato un opera che non risponde alle reali esigenze di parcheggio in centro città e avrebbe avuto un impatto ambientale enorme (100 metri di lunghezza. 12 di altezza e 15 di larghezza). Continua a leggere…

Bus urbano Falconara Marittima: l’Amministrazione comunale tartassa utenti e cittadini per la mancanza del biglietto orario e per lo spreco delle inutili corse per via Barcaglione!

bussimboliAnnunciando la decisione della Regione Marche di aumentare del 10% il costo del biglietto del bus urbano, l’Assessore alla Viabilità - Clemente Rossi - non informa completamente l’utenza e i cittadini … Anzi occulta due aspetti che richiamano direttamente la sua responsabilità:

1)      gli utenti del bus urbano di Falconara Marittima - per andata e ritorno - pagano il doppio degli utenti di Jesi a causa della mancanza del biglietto orario;

2)      tutti i cittadini falconaresi stanno pagando 3.300 Euro l’anno l’inutilizzato percorso del bus per via Barcaglione fino al Parco Zoo, voluto da Rossi e dalla Giunta con Delibera n° 29 del 28 febb. 2012! Continua a leggere…

Le Società petrolifere si accordano tra loro per razionalizzare il settore. Regione Marche e Comune di Falconara incapaci di disegnare l’alternativa occupazionale. La proposta di CiC e FBC consegnata al Ministro Zanonato piace ad Italia Nostra. Per il cosigliere Baia è “un treno senza meta”!

CiC FBC Registriamo oggi due prese di posizione riguardo alla nostra  nota consegnata al Ministro dello Sviluppo Economico.

La prima è quella di adesione di Italia Nostra Marche, che ringraziamo per l’acume nel giudizio e la sensibilità verso tutte le componenti coinvolte dalla problematica: lavoratori, cittadini, futuro del territorio (Comunicato Stampa Italia Nostra Marche al link http://www.italianostra.org/?p=30551)

La seconda è quella del Consigliere comunale di Uniti per Falconara Raimondo Baia, di cui siamo invece sinceramente e profondamente dispiaciuti anche perché con la presenza fisica del nostro Consigliere Riccardo Borini e del nostro componente Roberto Cenci all’evento di riapertura della raffineria abbiamo voluto portare ai lavoratori la nostra vicinanza e solidarietà. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>