FALCONARA. SCOLMATORI A MARE: Non si può perdere altro tempo. Occorre programmare ciò che serve veramente. I cittadini vanno costantemente informati e coinvolti.

senza-ric-sindaco.jpgLe proposte di intervento delle liste civiche FBC/CiC partono dal presupposto che la spiaggia ed il mare di fronte a Falconara Marittima valgono quanto nel resto delle Marche. Se Regione e Comune di Falconara convengono su questo assunto, allora - fuor di polemica - si deve ripartire da ciò che si erano impegnati a fare, non hanno fatto e, pertanto, dovrà essere finalmente realizzato! Nel 2005 il Piano di Risanamento dell’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale prevedeva il “miglioramento dello stato del mare di fronte a Falconara M.” ed il “recupero ed utilizzo delle acque meteoriche“. Dunque è necessario un intervento da realizzare nel breve periodo (max 2 anni) ed uno per il medio periodo (10 anni).

L’intervento a breve per ridurre le probabilità che si verifichino versamenti di liquami in mare riguarda o le vasche volano come quella realizzata sotto la spiaggia di Palombina Vecchia, oppure le vasche di prima pioggia da realizzare a monte della spiaggia. Con quest’ultima soluzione si sottrarrebbero quantitativi di acqua piovana altrimenti destinati in direzione zona bassa di Falconara e, in parte, si separerebbero le acque meteoriche da quelle scure.

cic.jpgFino ad oggi la Pianificazione post 2014 degli interventi dell’Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale prevede solo un’altra vasca volano nei pressi del cavalcavia dopo la stazione ferroviaria (costo 2Milioni/€) ma ne servirebbero almeno altre 2 oppure 4 a monte per tutelare un po’ di più salute, ambiente e investimenti economici! FBC/CiC proporranno di eliminare dalle previsioni della Pianificazione post 2014 dell’AATO le opere per l’allontanamento degli scarichi di acque reflue urbane al largo delle scogliere poiché i liquami sarebbero ritrasportati a riva dalle correnti. Dunque, di quei soldi (15 Milioni per Ancona, Falconara, Montemarciano e Senigallia) almeno i circa 4 Milioni/€ per Falconara devono essere utilizzati per costruire o le vasche volano in spiaggia oppure vasche di prima pioggia a monte. Poi, a medio termine, l’intervento deve riguardare la separazione delle acque chiare e delle acque scure. Ma una cosa deve essere chiara: il Comune di Falconara M. deve fare in modo che la Regione Marche consideri irrinunciabili (anche in termini di impegno economico) gli interventi a breve su Falconara. E su questo aspetto è necessaria una città unita! Ecco perchè FBC e CiC ritengono che il Sindaco la deve smettere di dividere la città con riunioni a porte chiuse, presunti segreti riservati a pochi ed esclusione dei cittadini/utenti dalla partecipazione alla risoluzione della problematica. Ogni cittadino di Falconara ama il mare, la spiaggia e la considera una ricchezza e, pertanto, deve essere messo nella condizione di partecipare sempre, non solo a giochi fatti come spesso succede con questa Amministrazione comunale di Falconara!   Continua a leggere…

Falconara Marittima: ANCORA VERSAMENTI DI LIQUAMI IN MARE! IL SINDACO INTERVENGA IMMEDIATAMENTE!

senza-ric-sindaco.jpgQuello che è successo ieri sera in spiaggia è sotto gli occhi di tutti (grazie alla documentazione fotografica di molti 11828590_10206145208302327_845150795506493094_n.jpgcittadini): pochi minuti di pioggia hanno causato, per l’ennesima volta, uno spropositato versamento di liquami in mare, segno che il problema è GRAVISSIMO.

Siamo stanchi del solito “scarica barile” tra Enti e responsabilità varie.

Il Sindaco nel Consiglio comunale del 29.07.2015 “prende atto” (un po’ pochino!) che Multiservizi SpA fino al 2017 non può intervenire. Continua a leggere…

Falconara Marittima: “È vergognoso che per due gocce d’acqua non si possa andare al mare. Ma su cosa vuole costruire il suo futuro questa città?” Ancora liquami in mare dagli scolmatori di Multiservizi!

senza-ric-sindaco.jpgÈ vergognoso che per due gocce d’acqua non si possa andare al mare. Ma su cosa vuole costruire il suo futuro questa città?25 luglio 2015 liquami in mare in zona DISCOLo scoramento dei falconaresi è tutto in questa frase sentita in spiaggia, rilanciata da facebook.
Certo, come forza politica cittadina presente in Consiglio comunale sappiamo che il problema non è di facile soluzione, ma non si può andare avanti così: appena piove, versamenti in mare di liquami! E stavolta non c’è stata alcuna “bomba d’acqua”!

Questo accade da anni e quindi stiamo facendo pressione per sapere quale programmazione, quali obiettivi pluriennali, quali tempi, quali responsabilità, quali risorse ci sono. A tale proposito il nostro consigliere Riccardo Borini ha fatto una interrogazione al Sindaco il 20.05.2015, ma dopo 2 mesi non è stata ancora inserita all’odg del Consiglio comunale, neanche nel prossimo Consiglio programmato per il 29.07.2015.

Nell’ultimo anno oltre ai divieti di balneazione non ci risulta si sia fatto altro. A parte sperare che in estate non piova! Continua a leggere…

Scolmatori a mare di Falconara Marittima: l’Assessore all’Ambiente si impegni ad informare subito i cittadini e i Consiglieri sui risultati del prossimo tavolo con Regione, Multiservizi SpA e ARPAM!

senza-ric-sindaco.jpgAvendo appreso dalla Stampa locale che riguardo alla problematica degli scolmatori a mare l’Assessore all’Ambiente del Comune di Falconara M. ha convocato per il 14.07.2014 una riunione con Multiservizi SpA, Autorità d’Ambito  Territoriale 2, Regione Marche e ARPAM, il Consigliere comunale delle liste civiche FBC/CiC - Riccardo Borini - ha chiesto al Sindaco, all’Asssessore all’Ambiente e al Presidente del Consiglio comunale che i contenuti della riunione siano illustrati quanto prima in sede di Commissione consiliare preposta a cui invitare anche i cittadini che ad agosto 2014 e a gennaio 2015 hanno formulato e inviato al Sindaco proposte concrete e importante documentazione sull’argomento.
Il Consigliere Borini ha anche chiesto il verbale del tavolo tecnico convocato dall’Assessore.
Ci aspettiamo la programmazione di interventi a breve e lungo termine e la relativa tempistica per la soluzione dell’annoso problema“, ha dichiarato Riccardo Borini.

Liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune

Rete fognaria, scolmatori e balneabilità: interrogazione urgente del Consigliere di FBC/CiC Riccardo Borini al Sindaco di Falconara M.

senza-ric-sindaco.jpgIl Consigliere comunale Riccardo Borini - liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune - ha presentato una interrogazione urgente al Sindaco di Falconara Marittima riguardante gli scolmatori di “troppo pieno” della rete 167201412137c.jpgfognaria i quali, scaricando a mare, causano fenomeni di inquinamento di breve durata che impongono l’emissione di divieti di balneazione pregiudizievoli del buon andamento della stagione balneare.

E’ noto che l’annosa problematica può trovare soluzione soltanto con interventi strutturali che, finanziariamente, coinvolgano più soggetti istituzionali.

In quest’ottica i cittadini e gli operatori balneari avevano formulato delle proposte concrete nel corso dell’assemblea pubblica del 31 luglio 2014, proposte che hanno successivamente consegnato a Sindaco e Consiglio comunale il 26 gennaio 2015: Continua a leggere…

Bypass ferroviario API: l’On. Lara Ricciatti interviene e si attiva a seguito della lettera delle civiche FBC/CiC sui rischi tecnologici e ambientali inviata al Ministro Alfano, al Prefetto di Ancona, alle Commissioni Trasporti e Ambiente di Camera e Senato!

senza-ric-sindaco.jpgIl comunicato integrale dell’On. Lara Ricciatti (SEL) e la lettera di FBC/CiC sui rischi tecnologici e ambientali

Bypass ferroviario di Falconara fermo di fronte a ragionevoli dubbi

Sul bypass ferroviario di Falconara ci sono elementi più che sufficienti per sostenere un ripensamento dell’opera. Ho ricevuto la nota del Consigliere comunale falconarese delle liste civiche FBC/CiC che conferma e rafforza i dubbi e i possibili rischi, già sollevati dai comitati in audizione presso la Commissione Trasporti nel gennaio scorso. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>