La Giunta Brandoni e i Consiglieri di Uniti per Falconara/Insieme Civico/Ridisegnare Falconara/Falconara in Movimento hanno preparato il primo regalo che la Prof. Signorini farà ad API raffineria qualora diventasse Sindaco di Falconara: permettere interventi edilizi interni all’area di raffineria per costruire altri impianti a tutt’oggi ignoti. Una cambiale in bianco dato che, almeno a parole, la Giunta dice di essere all’oscuro del Piano Industriale Strategico di API! Calcina: “se i falconaresi ci faranno amministrare la città, cancelleremo immediatamente quell’atto di mero indirizzo”!

2018-nuovo.jpgLa contro mozione presentata e votata dalla maggioranza consiliare del Sindaco Brandoni ha avuto l’obiettivo di contrastare il netto NO di quella di FBC/CiC a qualsiasi escamotage di modificazione del PRG chiesto da API raffineria.

Tutta la corposa premessa della mozione di Uniti per Falconara/Insieme Civico/Ridisegnare Falconara/Falconara in Movimento fatta di considerazioni, valutazioni e intendimenti, ha avuto il solo scopo di giustificare l’apertura di una porta alla richiesta di API raffineria, nella fattispecie l’atto di mero indirizzo che la Giunta viene impegnata ad adottare!

Lì sta il nocciolo della questione e siccome è necessario conoscere bene quell’atto a cui si riferiscono i Consiglieri sostenitori della Giunta Brandoni, lo pubblichiamo quì  per quella trasparenza e chiarezza che l’Amministrazione uscente si è guardata bene da esercitare in 4 anni dall’inizio di questa storia, cioè dal 13 marzo 2014 quando ricevette la richiesta di API raffineria. Continua a leggere…

API raffineria tiene nascosto al Comune e ai cittadini il suo Piano Industriale Strategico ma chiede una modifica al Piano Regolatore il cui obiettivo è palese: spostare gli uffici attualmente di fronte a Fiumesino o nella ex caserma Saracini o nella propria area a confine con Villanova. Liberata l’area di fronte a Fiumesino, lì le destinazioni d’uso del PRG prevedono anche serbatoi di stoccaggio! E’ questa una parte del Piano Industriale strategico di API raffineria? Ma c’è un intoppo legislativo che API vorrebbe aggirare con l’aiuto dell’Amministrazione Brandoni! Lunedì 23 aprile, in Consiglio comunale ore 18, sarà discussa la mozione di FBC/CiC che si oppone a questa trappola e chiede la bocciatura della richiesta di modifica del PRG chiesta da API raffineria!

2018-nuovo.jpgNel corso del Consiglio comunale che si terrà lunedì 23 aprile, sarà discussa la mozione di CiC/FBC che chiede al Consiglio di impegnare il Sindaco e la Giunta a respingere le proposte di modifica al Piano Regolatore di Falconara (PRG) avanzate da API raffineria.

Le proposte – casualmente rintracciate dall’ex Consigliere FBC/CiC Riccardo Borini e mai portate all’attenzione della Commissione Urbanistica - furono avanzate dall’azienda petrolifera il 13 marzo 2014 e, oggi, a fine mandato amministrativo, potrebbero ottenere l’OK della Giunta comunale. Continua a leggere…

Palasport Badiali: la Consigliera FBC/CiC Lara Polita aggira l’inerzia del Presidente della Commissione consiliare Sport (Luca Cappanera) e, di sua iniziativa, ha fatto un sopralluogo. Constatati 10 anni di abbandono che hanno fatto deteriorare spogliatoi, infissi, parquet. Smascherata la negligenza dell’Amministrazione Brandoni/Signorini/Astolfi/Rossi/Mondaini che ora causerà una spesa maggiore che sarebbe stata più contenuta se ci fosse stata una costante manutenzione!

2018-nuovo.jpgIl 4 di marzo, a seguito dell’Ordinanza sindacale di non agibilità del Palasport Badiali per infiltrazioni d’acqua, ho palasport.JPGchiesto la convocazione della Commissione consiliare III^ (Sport) con sopralluogo sul posto. Non avendo ricevuto alcuna risposta, ho sollecitato face-to-face il Presidente della Commissione Luca Cappanera (Uniti per Falconara), il quale ha tergiversato chiedendomi di rinnovare la richiesta assieme ad altri 2 Consiglieri comunali di opposizione (cosicché, da Regolamento del Consiglio comunale, la convocazione sarebbe divenuta obbligatoria).

Contrariata da questo lassismo mascherato con il Regolamento, ho effettuato il sopralluogo da me! Accompagnata dagli attuali gestori del Palasport (il club Città di Falconara), ho verificato come 10 anni di Amministrazione Brandoni abbia ridotto in stato di abbandono e degrado spogliatoi, docce, porte, finestroni, gran parte del parquet e seminterrato. Un vero peccato, considerando anche che vengono squadre da fuori che accogliamo con tale biglietto da visita! Ritengo che la manutenzione degli impianti sportivi debba essere una priorità, per farli diventare un fiore all’occhiello sia in chiave di utilizzo sportivo sia per occasioni/eventi di grande richiamo, e non un tallone d’Achille come li ha fatti diventare l’attuale maggioranza.

Entrando nella tempistica dei lavori programmati, rifare il parquet prima di aver rifatto il tetto è sbagliato. Riguardo il nuovo bando per la gestione, mi sento solidale con gli attuali gestori (presenti da soli 2 anni): sono state inserite condizioni di manutenzione vessatorie e per niente condivisibili. Continua a leggere…

Bypass ferroviario Falconara M.: misterioso sopralluogo dei tecnici di ITALFERR SpA sul fosso Rigatta che sarà incrociato dai binari ferroviari. L’Amministrazione comunale ne sa qualcosa? Interrogazione di CiC/FBC. Se nel progetto definitivo RFI Spa assicurò il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) che “le interferenze con la rete idrografica di superficie erano risolte senza alterare in alcun modo la situazione ante-operam”, quali problemi idraulici sono sorti?

2018-nuovo.jpgIl 7 marzo scorso personale tecnico di ITALFERR SpA ha effettuato un sopralluogo in prossimità del fosso Rigatta. Interpellati da un cittadino sulla natura del loro lavoro, gli stessi hanno dichiarato di “eseguire dei rilievi idraulici per conto di ITALFERR per il progetto di spostamento della ferrovia“.

Il fosso Rigatta (e il reticolo di fossi minori) sarà attraversato dai binari del bypass ferroviario che devierà la linea ferroviaria adriatica dalla costa verso l’interno a partire dalla ex Montedison e, dopo essersi collegata con un unico binario alla linea per Roma, devierà verso la stazione di Falconara.

alluvione-2011.JPGProprio la problematica dell’attraversamento di una vasta zona al MASSIMO RISCHIO IDROGEOLOGICO (classificazione R4 del Piano Assetto Idrogeologico) è stata una delle criticità più pericolose sempre evidenziata in tutte le sedi dai Comitati Fiumesino, Villanova e da Ondaverde Onlus che, con un loro documento, lo sottolinearono anche in sede di audizione presso la Commissione Trasporti della Camera dei Deputati il 27 gennaio 2015. Continua a leggere…

PALASPORT BADIALI: non c’è un problema di manutenzione del tetto, è LA NATURA CHE E’ TROPPO CRUDELE CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE!

2018-nuovo.jpgMentre la Consigliera comunale di CiC/FBC - Lara Polita - è ancora in attesa della convocazione della Commissione consiliare III^ presieduta da Luca Cappanera (Falconara in Movimento) Commissione RICHIESTA il 4 marzo scorso per effettuare un sopralluogo e constatare la situazione del Palasport Badiali, vale la pena evidenziare la grande abilità raggiunta nell‘arte del CAMUFFAMENTO della realtà dal Vicesindaco Stefania Signorini e dal Sindaco Goffredo Brandoni.
Riproduciamo, evidenziandoli, i due passi delle Ordinanze n°21 e n°22 rispettivamente firmate dal Vicesindaco e dal Sindaco in cui si dichiara che le infiltrazioni di acqua piovana nel tetto del Palasport Badiali NON SONO ATTRIBUITE AL PESSIMO STATO MANUTENTIVO DEL TETTO ma
alle abbondanti piogge e copiose nevicate” (Ordinanza Signorini del 3 marzo)!
Al discioglimento del manto nevoso” (Ordinanza Brandoni del 5 marzo)!

ordinanza-3-marzo.jpg Continua a leggere…

Ex Montedison/Consiglio comunale: la Consigliera CIC/FBC PROTESTA e abbandona l’aula al momento del voto per l’adozione della Variante al Piano Regolatore. “Con il centro commerciale che vogliono realizzare distruggeranno il commercio locale ed il centro storico di Falconara” ha detto Lara Polita che, con i documenti alla mano della Commissione Bicamerale sui Siti inquinati di Interesse Nazionale, ha dimostrato che il progetto di bonifica è difficoltoso e ancora in alto mare! Amministrazione Brandoni/Signorini/Astolfi negazionista di fronte alla Commissione: “… quel sito crea problemi di occupazione abusiva e non c’è un problema vero e proprio di natura ambientale”. Scandaloso il Partito Democratico che dichiarando: “Per ottenere la bonifica era indispensabile l’approvazione della Variante” ribadisce la logica premiale/risarcitoria dell’operazione immobiliare in TOTALE CONTRASTO con la legislazione italiana che obbliga i proprietari a bonificare senza alcun risarcimento ed in CONTRASTO con il principio UE “chi inquina, paga”!

2018-nuovo.jpg

INTERVENTO IN CONSIGLIO COMUNALE DI LARA POLITA 

4-cattura.jpgDalla delibera di questo consiglio comunale del 18 maggio 2016 - protocollo d’Intesa tra il Comune di Falconara e quello di Montemarciano - è soltanto cambiato che la società immobiliare del Poggio srl abbia recentemente rescisso il rapporto contrattuale con la società genera Consulting e, conseguentemente, ricoprirà il ruolo di promotore e sviluppatore dell’iniziativa immobiliare in progetto. Di questa rottura ho appreso ufficialmente da una nota della stessa società datata 4 luglio 2017; presumo che la giunta ne fosse a conoscenza prima e sarebbe stato molto istruttivo conoscere i motivi di questa rottura, dopo che per 5 anni la genera Consulting è stata l’animatrice del progetto. Continua a leggere…

Pagina Successiva >>