Alluvioni da scongiurare: slitta di almeno 3 anni la previsione sul reale avvio dei lavori per la realizzazione di due vasche di espansione a monte del territorio falconarese. Il diritto alla sicurezza dei cittadini e delle imprese falconaresi stritolato dal caos burocratico di Regione e Provincia.

simbolialluvione-castelferreti-2006.JPGAl Consiglio comunale del 27 luglio u.s. si è discusso anche dell‘attuale situazione del reticolo idrografico minore costituito dai fossi presenti nel territorio comunale con l’intervento del Dirigente al Presidio Territoriale della Regione Marche - Ing. Stefania Tibaldi - e del Dirigente alla Tutela e valorizzazione ambientale della Provincia di Ancona, Ing. Massimo Sbriscia.

In sostanza: a che punto sono le opere per tutelare la sicurezza dei cittadini e delle imprese di Castelferretti, Fiumesino e Villanova e prevenire i rischi di nuove, devastanti alluvioni causate dall’esondazione dei fossi?

La problematica vede l’incrocio di tre fatti il cui risultato è il pesante ritardo delle soluzioni precauzionali: Continua a leggere…

Verità per Giulio Regeni: i Consiglieri di maggioranza e il Sindaco Brandoni bocciano l’OdG di FBC/CiC che chiedeva sostegno alla campagna di Amnesty International. La Consigliera comunale di FBC/CiC, Lara Polita, reagisce al disinteresse dell’Amministrazione comunale di Falconara M. verso la piaga della tortura ed espone ugualmente il manifesto di Amnesty International all’ingresso del Comune!

senza-ric-sindaco.jpg  verita-per-giulio-regeni-800x600.png

L’Amministrazione comunale del Sindaco Brandoni ancora una volta dimostra che lo schieramento partitico è il più lara-regeni.JPGimportante dei valori“.

E’  il commento della Consigliera comunale FBC/CIC LARA POLITA dopo la BOCCIATURA dell’Ordine del Giorno presentato che “dava mandato al Consiglio comunale di pubblicare sul sito istituzionale del Comune di Falconara M.  il simbolo dell’impegno per avere verità sulla morte di Giulio Regeni: “Verità per Giulio Regeni”compreso il richiamo al simbolo della campagna di Amnesty International, e di esporre un manifesto presso la sede comunale, riportante la stessa dicitura“. Continua a leggere…

La Giunta comunale di Falconara M. propone un Ordine del giorno discriminatorio e anticostituzionale sulle politiche abitative. I Consiglieri comunali di maggioranza obbediscono! Lara Polita delle civiche FBC/CiC vota NO motivando che il servizio sociale deve opportunamente tener conto del reale bisogno e non creare categorie!

senza-ric-sindaco.jpgLe proposte di alcuni Consiglieri regionali di opposizione (Lega Nord e Fratelli d’Italia) di modifica alle Leggi regionali n.36 del 2005, n.22 del 2006, n.13 del 2009 riguardanti il riordino del sistema regionale delle politiche abitative, sono state riprese e approvate dalla maggioranza consiliare che sostiene l’Amministrazione comunale di Falconara M. … MA QUELLE PROPOSTE SI FONDANO SU PRINCIPI ANTICOSTITUZIONALI E DISCRIMINATORI.

LA RESIDENZA SUL TERRITORIO REGIONALE DA ALMENO 10 ANNI È PALESEMENTE ANTICOSTITUZIONALE: la Corte Costituzionale, con sentenza 168 del 2014 , ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della legge della Regione Valle D’Aosta nella parte in cui annovera, fra i requisiti di accesso all’edilizia residenziale pubblica, quello della residenza nella Regione da almeno 8 anni, maturati anche non consecutivamente.

Figuriamoci 10 anni consecutivi! Continua a leggere…

Giornata della trasparenza a Falconara M.: per il Sindaco “l’accesso agli atti viene fatto per strumentalizzazione politica” e “la trasparenza è importante ma non fondamentale”. OPACO!

senza-ric-sindaco.jpgUn oggetto che è opaco è anche non lucido.

Il Sindaco di Falconara Marittima è un Amministratore LUCIDAMENTE OPACO, NON TRASPARENTE PER SCELTA! Sembrano non lasciare dubbi le sue esternazioni nel corso della Giornata della Trasparenza a cui ha partecipato 499brandoni640x480-6.jpgla Consigliera comunale delle liste civiche FBC/CiC, Lara Polita, la quale ha dichiarato in proposito:

Lo scarsissimo numero dei presenti alla Giornata, a parte gli addetti ai lavori, è l’effetto di una mancata promozione dell’evento, che a sua volta esprime la scarsa disponibilità dell’Amministrazione comunale di Falconara M. verso questa iniziativa.
Non si può affermare, come ha fatto
il Sindaco, “ai cittadini non interessa”. La partecipazione va costruita e se è - in primis - l’Amministrazione comunale a non crederci, come può essere sensibilizzata la cittadinanza? Non è stato esposto neanche un manifesto a differenza della notevole quantità affissa in tutta la città per l’evento
la Giunta incontra i cittadini! Il Sindaco ha dichiarato che “l’accesso agli atti viene fatto per strumentalizzazione politica e che la trasparenza è importante ma non fondamentale”.
Come Consigliere comunale che espleta il proprio mandato con responsabilità in rappresentanza di forze civiche e politiche che dal 2008 hanno inoltrato all’Amministrazione comunale il maggior numero di richieste di accesso agli atti per conoscere ciò che altrimenti non viene reso noto, ritengo che tali dichiarazioni lasciano intendere quanto sia scomoda per il Sindaco la nostra volontà politica e la nostra pratica quotidiana di rendere pubblici quei documenti per informare i cittadini. La partecipazione, e quindi la trasparenza, che intendono le liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune, è una pratica positiva e non un intralcio
“. Continua a leggere…

La bozza del Piano di Sorveglianza Sanitaria sulla popolazione è stato redatto a settembre 2015 da ARS, ASUR e ARPAM! Le dichiarazioni dell’Assessore Astolfi sono prive di fondamento. Pubblichiamo i Verbali che inchiodano l’Assessore anche per i ritardi e l’incapacità!

simboliIn riferimento all’articolo pubblicato da Resto del Carlino in data 16/06/2016 relativo alla bozza del Piano di Sorveglianza Sanitaria sulla popolazione di Falconara interveniamo perché ci risultano false e frutto solo di un ego smisurato le dichiarazioni dell’Assessore Matteo Astolfi secondo il quale “il Comune ha redatto una bozza del Piano“.

L’unica bozza del Piano consegnata ai Consiglieri comunali, in realtà, è quella di ARS, ASUR e ARPAM e risale al 29 settembre 2015!

Lo dimostra il Verbale della Commissione consiliare del 29 settembre 2015  che pubblichiamo. Continua a leggere…

Ex Montedison: i proprietari dell’area contaminata e la Genera Consulting disfano e dettano le Delibere all’Amministrazione comunale Brandoni. Consiglio comunale ridotto a organo ratificatore mentre Consiglieri e cittadini sono tenuti all’oscuro sulla bonifica che non c’è, sui fantomatici investitori stranieri e su una concertazione tra proprietari e Amministrazione che procede all’insaputa della città e dei Consiglieri comunali. Irrisolti i rischi per il piccolo commercio locale ed i centri storici determinati dal progetto della Genera Consulting. Lara Polita di FBC/CiC l’unica a non approvare il Protocollo d’Intesa Falconara/Montemarciano. Tutti gli altri non capiscono, ma si adeguano!

senza-ric-sindaco.jpgL’approvazione del Protocollo d’Intesa tra i Comuni di Falconara M. e Montemarciano per la riqualificazione dell’area ex Montedison deliberato dal Consiglio comunale di Falconara M. il 19 maggio scorso, dovrebbe essere chiamato Protocollo di ratifica dei voleri dei proprietari dell’area della ex Montedison!

La Consigliera di FBC/CiC, Lara Polita, è stata l’unica che con la propria ASTENSIONE fortemente motivata ha voluto protestare contro l’opacità con cui l’Amministrazione Brandoni sta facendo procedere la questione della riqualificazione dell’area che, lo ribadiamo, anche FBC/CiC RITENGONO INDISPENSABILE!

Ma ritenere indispensabile la bonifica e la rigenerazione dell’area ex Montedison, non significa chiudere gli occhi e consegnarsi nelle mani degli attuali proprietari i quali stanno dettando all’Amministrazione comunale i passaggi amministrativi che il Consiglio comunale è chiamato semplicemente a ratificare! Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>