Esalazioni di idrocarburi: la lettera di Astolfi al Ministero dell’Ambiente e all’ISPRA “esala” solo propaganda. Perché Astolfi è stato silente il 28, 29, 30 e 31 agosto se ha visto che le indagini e le verifiche non lo soddisfacevano? Un Assessore all’Ambiente non si sconcerta, si attiva e impone la sua presenza per tutelare i cittadini che amministra.

senza-ric-sindaco.jpgL’Assessore Astolfi sa perfettamente che il Ministero dell’Ambiente e l’ISPRA non invieranno nessuno da Roma per assumere informazioni sulle esalazioni diffusesi domenica 28 agosto. Per eventi come quello del 28 agosto scorso il Ministero e l’ISPRA attendono le dettagliate relazioni degli Enti e delle Autorità locali che sono intervenute.

sconcertato.jpgTra quegli Enti dovrebbe esserci anche l’Amministrazione comunale di Falconara M. di cui è Assessore all’Ambiente. L’Assessore Astolfi è coadiuvato da competenti Ingegneri che conoscono le criticità ambientali che possono derivare dall’attività della raffinazione e della movimentazione del petrolio e dei suoi prodotti dato che hanno partecipato alle conferenze ministeriali per la concessione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale agli impianti dell’API.

Dunque, piuttosto che esprimere sconcerto per “come si stavano svolgendo le fasi di verifica e indagine post evento” doveva intervenire attivando i suoi Ingegneri a fianco dell’ARPA Marche, doveva incalzare il suo “collega” alla Sicurezza - Sindaco Brandoni - affinché inviasse immediatamente la Polizia Municipale a reperire copia dei registri delle movimentazioni dei prodotti all’esterno e all’interno della raffineria API. Continua a leggere…

Esalazioni di idrocarburi a Falconara M.: tra le sceneggiate dello sconcertato Assessore Astolfi, i “vado e non vado” della Polizia Municipale, la “dislessia olfattiva” del Sindaco Brandoni soccorso dal buon olfatto dell’Assessore Signorini che però sembra dimenticare che Lei stessa è un Amministratore pubblico e che il suo collega Astolfi si occupa di problemi ambientali, DOPO 7 GIORNI NESSUNA VERITA’!

simboliApprendere dai quotidiani che mercoledì 31 agosto - a seguito di altre segnalazioni - la Polizia Municipale di Falconara M. ha effettuato un sopralluogo all’interno della raffineria API, sottolinea la gravità della scelta di non averlo effettuato domenica 28 agosto quando quasi l’intera città era ammorbata dalle esalazioni!

rdc-evidenziato-copia.jpgQuella mattina gli Agenti della pattuglia della Polizia Municipale si erano “relazionati di persona con i Vigili del Fuoco” ma, a differenza di questi ultimi e del Tecnico reperibile dell’ARPA Marche, non si erano recati in raffineria API per assumere informazioni in qualità di Polizia Giudiziaria come previsto da Codice di Procedura Penale.

Pretenderemo di sapere se quella sia stata una OMISSIONE e se si sia consumata per iniziativa personale del Capo pattuglia oppure per una direttiva impartita direttamente dal Sindaco (titolare della delega alla Sicurezza) il quale ha l’obbligo anche di vigilare sull’espletamento del servizio. Continua a leggere…

ESALAZIONI SU FALCONARA M. del 28 agosto: come mai la Polizia Municipale non ha assunto informazioni in raffineria API insieme all’ARPAM e ai VVF? E’ una disposizione del Sindaco Brandoni con delega alla Sicurezza quella per cui la Polizia Municipale controlla la veridicità delle segnalazioni dei cittadini piuttosto che effettuare sopralluoghi nei luoghi da dove potrebbero essersi sprigionate le esalazioni?

simboliSulla home page del Comune di Falconara M. c’è il comunicato dell’Amministrazione comunale del 29 agosto nel quale si apprende che l’Amministrazione “cerca di capire la provenienza e la causa che ha generato il fenomeno” di domenica 28 agosto. Ci domandiamo perché non lo abbia fatto subito, domenica 28 agosto, dato che per lo meno aveva home-page-comune-29ago-evidenziata.jpgla possibilità di conoscere od escludere la provenienza!

Infatti, se è vero come è vero che l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche e i Vigili del Fuoco di Ancona erano in raffineria API alle 12,31 del 28 agosto, come mai nessuna pattuglia della Polizia Municipale ha partecipato a quel sopralluogo?

Dopotutto è scritto sul comunicato dell’Amministrazione comunale che “gli agenti della Polizia Locale si sono relazionati di persona con i Vigili del Fuoco“. Continua a leggere…

L’Ing. Astolfi Matteo (indegno assessore del Comune di Falconara M.) PRODUCE e DIFFONDE PREGIUDIZIO nei confronti di persone richiedenti asilo ospitate a Falconara M.

simboliL’Assessore Astolfi assomiglia al Dottor Stranamore (celebre personaggio dello scienziato ex nazista interpretato da Peter Sellers nel film di S. Kubrick) il quale non riusciva a bloccare il proprio braccio destro che, di tanto in tanto, scattava nel ing-astolfi-matteo.jpgsaluto romano rivelando la sua ideologia. Così l’Assessore Astolfi (del quale non ci interessa l’ideologia per cui simpatizza) ogni tanto sente l’irresistibile impulso di esternare il suo singolare civismo nei confronti dei soggetti più disparati, per cui una volta sentenzia che a Falconara M. ci sono “associazioni che non hanno ragione di esistere” e un’altra “preferisce sparare alle gambe, o alle braccia oppure ai testicoli di chi abbia commesso un reato di furto“, una sua “preferenza” per cui fu protetto e salvato dalla decadenza dal Sindaco di Falconara M. e dalla sua maggioranza.

Stavolta l’Assessore si è distinto in una vera e propria PRODUZIONE E DIVULGAZIONE DEL PREGIUDIZIO nei confronti di persone richiedenti asilo ospitate a Falconara M.

stranamore.jpgHa enfatizzato una informazione NON VERA condendola con episodi di mendicanza e l’ha diffusa con un’intervista ad un quotidiano locale ed uno scritto su facebook. Continua a leggere…

Se errare è umano, perseverare è proprio del Sindaco Brandoni!

senza-ric-sindaco.jpgGià a giugno scorso il Sindaco Brandoni non aveva certo brillato come esempio di buon snoopy-copia.jpgamministratore pubblico e coerenza: firmando un’Ordinanza proprio per garantire (a suo dire) sicurezza e legalità in città, aveva scelto di posare a fianco dell’ex Comandante della Polizia Municipale Stefano Martelli, condannato per danno erariale dalla Corte dei Conti.

http://www.cittadiniincomune.net/2016/06/03/il-sindaco-di-falconara-goffredo-brandoni-ha-seri-problemi-di-decenza-politicoamministrativa-e-morale/

Ieri, dopo il prevedibile fallimento dell’accordo con il Comune di Ancona sul Comandante unico della P.M. (8 mesi trascorsi in vane attese), il Sindaco ha dichiaratose non fosse cambiata la legge, Martelli che gode ancora della mia stima sarebbe rimasto sino a fine legislatura“. Continua a leggere…

Organizzazione e gestione rifiuti: l’Assemblea Territoriale d’Ambito, il PIANO D’AMBITO mancante, gli interessi che ruotano attorno ed il pericolo che siano ripudiati gli obiettivi di RECUPERO, RICICLO, RIUSO dei RIFIUTI!

simboliL’odg presentato da Uniti per Falconara (UpF) nel Consiglio comunale di ieri - 3 agosto - che chiede di conoscere il PIANO D’AMBITO, è condivisibile ed ho votato a favore.

Ma come Consigliera e Capogruppo delle liste civiche FBC/CiC ho svolto anche le seguenti considerazioni:

La maggioranza che sostiene il Sindaco di Falconara M. (di cui fa parte anche UpF) è contraria e terrorizzata dal dover passare al sistema di gestione dei rifiuti porta a porta con il nuovo gestore che dovrebbe subentrare il prossimo anno … Ma la domanda è se il nuovo gestore (Multiservizi SpA) a cui verrà consegnata la gestione in house, senza gara, vorrà estendere il porta a porta a tutti i Comuni, oppure farà marcia indietro e passerà alla raccolta di prossimità! Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>