Elezioni comunali 2018: CONFERENZA STAMPA di FBC/CiC sabato 17 febbraio, ore 10, in via Mameli n. 11, presso “lo Stanzì”.

senza-ric-sindaco.jpg

Elezioni comunali 2018: Continua a leggere…

APPARIZIONI ELETTORALI: dal 7 ottobre 2016 i residenti di Villanova hanno atteso invano la sistemazione del sottopasso per il mare che si allaga ad ogni pioggia. Il 29 gennaio 2018 FBC/CiC depositano l’interrogazione per sapere come mai non sia stato fatto alcun intervento risolutore. Ieri, 6 febbraio 2018, il primo sopralluogo dell’Amministrazione comunale per verificare il da farsi!

senza-ric-sindaco.jpgleggi QUI’ l’interrogazione di FBC/CiC

sottopasso-villa-ult.jpg Continua a leggere…

L’Assessore Astolfi non dice che il Servizio di Sorveglianza Sanitaria sulla popolazione voluto da lui e dalla sua Giunta per tutti i Comuni dell’Area ad Alto Rischio di Crisi Ambientale è distorto, farraginoso e burocratizzato! Bastava tararlo solo su Falconara Marittima come proposto dai cittadini e da FBC/CiC e chiedere l’aggiornamento della Nota Epidemiologica che riguarda i falconaresi! I cittadini, da soli, hanno ottenuto quell’importante aggiornamento a maggio 2017! FBC/CiC rinfrescano la memoria dell’Assessore sulle sue inerzie amministrative che riguardano la salute dei falconaresi!

senza-ric-sindaco.jpgL’Assessore all’Ambiente Astolfi ora si lamenta dell’inerzia della Regione Marche ad attivare il cosiddetto “ufficio di astolfi.jpganonimizzazione“.

Dato che l’Assessore ha la memoria corta, elenchiamo che cosa hanno fatto (e non hanno fatto) lui e la sua Giunta comunale in 10 anni di amministrazione:- nel 2010 la Giunta di cui era Assessore all’Ambiente HA RITARDATO per almeno 8 mesi la consegna delle “informazioni residenziali” utili per la conclusione della terza fase dell’Indagine Epidemiologica volta a stabilire la significatività statistica dell’aumento delle leucemie nella popolazione in funzione della distanza residenziale dalla raffineria API, un atto doveroso ed indifferibile che riguardava la salute dei cittadini falconaresi! (vedi http://www.cittadiniincomune.net/2011/03/30/indagine-epidemiologica-sulle-leucemie-il-sindaco-di-falconara-ritarda-un-atto-di-rilevante-importanza/)

- dal 2011 (conclusione dell’Indagine Epidemiologica sui cittadini falconaresi) non ha mai organizzato - come la Regione - un evento pubblico con gli Epidemiologi dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano e dell’ARPAM affinché illustrassero i risultati dell’Indagine. Di fatto, ha negato l’autorevolezza dell’Indagine! Continua a leggere…

I 65.000 euro incassati dal Comune con la vendita ad ITALFERR (bypass ferroviario) di due terreni di proprietà comunale nei quartieri Villanova e Fiumesino devono essere investiti in opere di riqualificazione dei quartieri stessi! Lo chiedono FBC/CiC all’Amministrazione comunale con una mozione consiliare!

senza-ric-sindaco.jpgA seguito dell’alienazione ad ITALFERR da parte dell’Amministrazione comunale di Falconara M. di due terreni villa-area-espropriata.jpgascritti al proprio patrimonio, situati nei quartieri Villanova e Fiumesino e necessari alla realizzazione del cosiddetto bypass ferroviario, la Consigliera comunale delle liste civiche Falconara Bene Comune/Cittadini in Comune - Lara Polita - ha presentato una mozione consiliare con la quale “impegna il Sig. Sindaco e la Giunta a destinare quanto incassato dall’alienazione delle due proprietà pubbliche per lavori di pubblica utilità nei quartieri di Fiumesino e Villanova individuati nell’avvio delle opere di consolidamento della ex scuola Lorenzini e nella realizzazione della fermata dell’autobus a servizio del quartiere Fiumesino“.
Infatti nelle scorse settimane si è appreso che con quell’esproprio l’Amministrazione comunale ha complessivamente incassato da ITALFERR 64.900 Euro.
lorenzini.jpgFBC/CiC credono che sia doveroso reinvestire quel denaro a Villanova e Fiumesino dato che i due quartieri stanno pagando e pagheranno un prezzo pesante con la distruzione di una porzione del proprio patrimonio edilizio, la profonda alterazione del tessuto sociale con l’allontanamento di numerosi e storici gruppi familiari, il grande disagio che deriverà da anni di cantieri che verranno attivati anche a ridosso delle abitazioni rimanenti. Oltretutto, la mancata realizzazione della fermata dell’autobus a servizio del quartiere Fiumesino si trascina da anni mentre l’edificio della ex scuola Lorenzini rischia l’irrimediabile decadimento dopo che l’Amministrazione comunale ha rifiutato la proposta di riqualificazione della BLU Pubblica Assistenza Onlus (2013) e, a settembre 2017, è stata esclusa dal finanziamento ministeriale previsto per gli “Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”.
FBC/CiC hanno a cuore il recupero e la manutenzione degli edifici di proprietà comunale che, nell’ipotesi di poter amministrare la città, si ritiene debbano ospitare uffici pubblici in un’ottica di decentramento.
Le ex Lorenzini si prestano perfettamente alla collocazione della Polizia Municipale o di altri uffici comunali e ciò sarebbe un segnale importante di riqualificazione e rivitalizzazione di Villanova” ha dichiarato Lara Polita.

Staff comunicazione liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune

Giornata della Trasparenza: il Sindaco e la Giunta di Falconara M. sono lontani dal praticarla!

senza-ric-sindaco.jpgL’art. 54 della Costituzione italiana su cui ha giurato il Sindaco recita che “I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore“.

Pertanto l’onestà di chi si candida e/o amministra una città è una qualità preliminare che deve possedere.

Il Sindaco di Falconara che, nel suo intervento alla Giornata della Trasparenza tenutasi Venerdi’ 19 gennaio, ha sottolineato e vantato di aver evitato indagini della Magistratura durante la sua amministrazione come se avesse compiuto un atto eroico, non ha capito molto né della Costituzione né del significato di “buon amministratore”. Continua a leggere…

Il PD sulla coop AGORA’: ma che ce frega della Commissione consiliare! Ci pensa il pensionato Marco Luchetti! E ne esce aria fritta!

senza-ric-sindaco.jpgE’ risaputo che ognuno si vota al Santo che ritiene più vicino a se.

Nella situazione lavorativa oltremisura critica in cui si trovano gli operatori falconaresi della coop. AGORA’, capiamo ogni LORO tentativo: sono in ballo gli stipendi arretrati, il reddito futuro e la dignità professionale (senza voler contare la valenza sociale del articolo-carlino.jpglavoro svolto!).

Quello che ci preme evidenziare da ciò che abbiamo appreso dalla stampa (RdC dell’11 gennaio) è il comportamento del “santo” che in questo caso ha il nome di Marco Luchetti, attualmente pensionato d’oro dopo essere stato al vertice della CISL e per decenni Consigliere e Assessore in Regione Marche. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>