W LA FESTA DELLA LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO!

senza-ric-sindaco.jpgBisogna saper guardare dietro le armi e i combattimenti per scoprire l’umanità e la dignità di chi, agendo collettivamente, ha regalato una stagione di riscatto a questo disgraziato Paese, pronto a rincorrere uomini soli al comando”. 

Loris Campetti (tratto dalla prefazione a “Ottavo chilometro” di Wilfredo Caimmi e Alfredo Antomarini)

25-aprile-1.JPG25-aprile-il-popolo.jpg Continua a leggere…

Bypass fs di Falconara M.: tra due mesi si avvieranno i cantieri ma l’Amministrazione comunale non conosce il progetto esecutivo e non ha informato i Consiglieri e i cittadini sui sondaggi del sottosuolo e delle acque di falda che RFI ha effettuato a gennaio all’interno della ex caserma Saracini!

senza-ric-sindaco.jpgMentre sulla stampa locale si informa che tra due mesi, a Falconara M., saranno aperti i cantieri del bypass ferroviario, nel corso del Consiglio comunale del 6 aprile scorso abbiamo avuto la conferma che l’Amministrazione comunale è sicuramente incapace o non vuole gestire con autorevolezza qualsiasi progetto o criticità industriale ed infrastrutturale che impatta sul proprio territorio e sui cittadini.

Riguardo all’opera del bypass ferroviario, il Comune di Falconara M. conta talmente poco nella fase attuale che non le sono stati presentati i progetti esecutivi né pezzi dei progetti esecutivi! Parola dell’Assessore all’Urbanistica - Clemente Rossi - che ha risposto alla specifica domanda della Consigliera comunale di FBC/CiC, Lara Polita. L’Assessore Rossi ha anche informato che “non c’è concordanza su alcune opere che sono direttamente collegate alla possibilità di raccordo della città con le strutture viarie“! In altre parole, tutto procede per realizzare l’opera che permanentemente complicherà la sicurezza idraulica della zona di Fiumesino e la sicurezza trasportistica dell’aeroporto delle Marche, ma il Comune di Falconara non è informato di nulla né da RFI né dalla società appaltatrice Ricciardello che ha già redatto il progetto esecutivo! Il Comune di Falconara M. è stato utile solo quando a marzo 2009 il Sindaco Brandoni ha dato l’assenso al progetto in sede di Conferenza dei Servizi presso il Ministero delle Infrastrutture. Poi, sono volati pesci in faccia come si merita chi NON HA MAI PROVATO AD OPPORSI AD UN PROGETTO SBAGLIATO NEL POSTO SBAGLIATO e NON SI E’ MAI BATTUTO a fianco dei cittadini PER L’ESISTENTE MIGLIOR PROGETTO che sacrificasse il meno possibile il territorio: il progetto della Provincia di Ancona, realizzabile anche a stralci.

L’Amministrazione comunale che nei confronti di Ministero delle Infrastrutture ed RFI ha abbracciato il proverbiale principio delle 3 scimmiette, continua ad esibirsi nell’arte dell’occultamento di informazioni nei confronti dei Consiglieri comunali (sicuramente non di quelli che la sostengono) e dei cittadini falconaresi. Continua a leggere…

IL SINDACO BRANDONI, I SUOI ASSESSORI E I CONSIGLIERI COMUNALI TENGONO NASCOSTO CHE E’ STATA RIANIMATA (o resuscitata) MARCHE MULTISERVIZI FALCONARA srl CHE, DAL 1 GENNAIO, GESTISCE LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A FALCONARA M. Hanno ottenuto il primo risultato: sono a rischio occupazione i lavoratori del settore amministrativo!

senza-ric-sindaco.jpgDispiace che ieri sera, in Consiglio comunale, si sia verificata un’incomprensione tra un gruppo di lavoratori di Marche Multiservizi Falconara srl preoccupati per la futura situazione occupazionale e la Consigliera di FBC/CiC Lara Polita.

Eppure l’intervento della Consigliera, scritto a più mani dal gruppo di lavoro delle liste civiche, era molto chiaro sia nel voler difendere il futuro occupazionale dei dipendenti di Marche Multiservizi Falconara srl sia nel voler capire perché, in fretta e furia, Marche Multiservizi Pesaro SpA - di cui il Comune di Falconara detiene uno 0,3% di azioni dopo la cessione del CAM - ha rianimato (o resuscitato) Marche Multiservizi Falconara srl.

Su questa seconda richiesta, la maggioranza del Sindaco e il Consigliere Giacanella hanno fatto muro e sono riusciti ad ingannare i lavoratori facendo credere loro che FBC/CiC non fossero interessati al loro futuro occupazionale. Continua a leggere…

Bilancio 2017 del Comune di Falconara Marittima: NON E’ VERO CHE LE TASSE SONO INVARIATE come propaganda la Giunta Brandoni! Lo stesso Assessore al Bilancio Mondaini ha confermato quanto denunciamo da anni: i Falconaresi pagano un costo aggiuntivo di “150/200 Mila Euro all’anno di quota variabile di tassa rifiuti” per il fallimentare metodo di raccolta di Marche Multiservizi. Si sono anche inventati la bufala che il sistema di raccolta porta a porta provocherebbe un aumento dei certificati di malattia tra gli Operatori ecologici per i dolori articolari!

senza-ric-sindaco.jpgL’Assessore al Bilancio del Comune di Falconara M. ha confermato quanto andiamo dicendo da anni: ogni anno la bolletta dei rifiuti dei Falconaresi aumenta costantemente da anni perché il fallimentare metodo di raccolta dei rifiuti determina un conferimento in discarica di rifiuti indifferenziati superiore a quanto stabilito dalla normativa regionale e quindi costi superiori di 150/200 Mila Euro all’anno!

Per 100 mq di casa a Falconara Marittima si paga 77 Euro/anno in più di tassa sull’immondizia rispetto ad Ancona e 118 Euro/anno in più rispetto a Senigallia dove la raccolta dei rifiuti si effettua con il metodo del porta a porta.

Vedi http://www.cittadiniincomune.net/2017/02/10/circa-645000-euro-in-5-anni-e-la-cifra-aggiuntiva-che-la-giunta-brandoni-ha-fatto-pagare-ai-falconaresi-per-il-conferimento-in-discarica-dei-rifiuti-il-resto-del-carlino-quantifica-per-i-falconaresi/#more-2062 Continua a leggere…

Circa 645.000 Euro in 5 anni è la cifra AGGIUNTIVA che la Giunta Brandoni ha fatto pagare ai falconaresi per il conferimento in discarica dei rifiuti! Il Resto del Carlino quantifica per i falconaresi 118 Euro all’anno in più di TARI rispetto ai senigalliesi con gli stessi 100 mq di casa! A Senigallia i rifiuti si raccolgono con il sistema porta a porta, a Falconara con il sistema fallimentare di Marche Multiservizi/HERA!

senza-ric-sindaco.jpg Per 100 mq di casa a Falconara Marittima - dove la Giunta Brandoni fa praticare il metodo di prossimità nella raccolta dei rifiuti - si paga 77 Euro/anno in più di tassa sull’immondizia rispetto ad Ancona (peggiore performance di raccolta porta a porta) e 118 Euro/anno in più rispetto a Senigallia (migliore performance di raccolta porta a porta).

rdc-8-febb-2017.JPGE’ dal Resto del Carlino dell’8 febbraio scorso che si deduce questo dato che come FBC/CiC abbiamo puntualmente contestato ogni anno all’Amministrazione comunale di Falconara M., durante la discussione del Bilancio.

Eccoli i dati - MAI SMENTITI - dello SCANDALOSO PRIMATO DEL COMUNE DI FALCONARA MARITTIMA CHE NON RAGGIUNGE IL 65% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA e, per questo, paga delle penali che poi scarica sulle bollette dei falconaresi: Continua a leggere…

ECCO IL LIVELLO DI EDUCAZIONE CIVICA dei Consiglieri comunali di Falconara M: solo 3 su 16 accolgono l’invito e partecipano all’illustrazione del Piano triennale di Prevenzione della Corruzione del Segretario Generale del Comune!

senza-ric-sindaco.jpgRiportiamo la dichiarazione della Consigliera comunale di FBC/CiC, Lara Polita:

corruzione-300x220.jpgL’educazione civica dei Consiglieri comunali di Falconara si è mostrata direttamente proporzionale alla loro presenza all’incontro di illustrazione del Piano triennale di Prevenzione della Corruzione!

Il 31 gennaio scorso all’illustrazione del Segretario Generale - Dott.ssa Graziani - eravamo presenti in 3 Consiglieri su 16 invitati.
Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>