Il pasticcio delle lanterne cinesi: ecco la Determina Dirigenziale 667 del 5 giugno con cui il Comune ha avviato la pratica amministrativa con ENAC e ha impegnato la spesa di euro 500 a favore dell’associazione New Event, “SUBORDINATAMENTE al rilascio di parere favorevole all’iniziativa da parte della Commissione prefettizia! Sono stati sufficienti 40 giorni prima dell’evento quando sul suo sito la Prefettura scrive che i termini per la definizione dei procedimenti amministrativi necessitano minimo di 90 giorni? I cittadini e le attività produttive danneggiate devono sapere se ci sono stati ritardi dell’Amministrazione comunale, ma il Sindaco non ha comunicato alla Consigliera Lara Polita la data di invio della richiesta alla Commissione prefettizia! 5 domande all’Amministrazione comunale

senza-ric-sindaco.jpgIl pasticcio delle lanterne cinesi sarebbe poca cosa se non ci fossero coinvolte le perdite economiche dell’indotto commerciale falconarese. Ma le perdite ci sono e dunque se chi ha gestito l’organizzazione dell’evento del 14 luglio ha commesso errori, i cittadini lo devono sapere. Questo è lo spirito con il quale la Consigliera comunale di FBC/CiC - Lara Polita - ha reso pubblico il documento della Commissione della Prefettura di Ancona non appena l’ha ricevuto dagli Uffici comunali con un accesso agli atti. Dopo la divulgazione di quel documento, si sono registrate solo dichiarazioni confuse dell’Amministrazione comunale.

Pertanto formuliamo 5 domande all’Amministrazione comunale sulla base di quanto verificato in proprio.

Le Commissioni provinciali Tecniche Esplosivi - soppresse dal D.L.”spending review” del 2012 - sono state ricostituite con il D. Min. Interno 19/11/2014 il quale prevede che “le commissioni territoriali (che operano presso le Prefetture) esercitano le funzioni anche prescrittive propedeutiche al rilascio della licenza per la fabbricazione ed il deposito di tali materiali pericolosi” (vedi www.legislazionetecnica.it ) . Considerato che tale Commissione prefettizia non è consultiva ma ha il potere di vietare, si direbbe che il coinvolgimento nell’iter autorizzativo sia obbligatorio! Pertanto Continua a leggere…

Ecco le criticità per le quali la Commissione Provinciale Tecnica Esplosivi della Prefettura di Ancona ha espresso parere contrario allo spettacolo delle lanterne del 14 luglio! Perché il Comune di Falconara ha pubblicato un comunicato citando (a modo suo) una sola criticità sulle 4 indicate dalla Commissione della Prefettura?

senza-ric-sindaco.jpgLa Consigliera comunale di FBC/CiC Lara Polita, chiede l’accesso al documento della Prefettura di Ancona e scopre che i motivi dell’annullamento dello spettacolo delle lanterne sono ben diversi da quelli comunicati dall’Amministrazione comunale sul suo sito ufficiale consultato dai Falconaresi! Ecco i due documenti a confronto:

prefettura-lanterne-comunicato-comune-12luglio2017.JPG Continua a leggere…

Comune di Falconara Marittima: la “TASSA DI DAMOCLE” dei rifiuti scarsamente differenziati continuerà ad abbattersi sulle tasche dei cittadini! L’Assessore Astolfi annuncia attivazioni del porta a porta con il contagocce per non ammettere il fallimento della prossimità che inchioda il Comune a solo il 55% di raccolta differenziata!

senza-ric-sindaco.jpg Il 16 giugno scorso è uscito un comunicato dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Falconara M. nel quale si annuncia una “mini rivoluzione nella raccolta dei rifiuti a Villanova” dove si introdurrà il metodo porta a porta (pap) in sostituzione del metodo di prossimità.

mappa-pap-definitiva.JPG Quando il comunicato recita che “la differenziata di prossimità ha consentito all’amministrazione di incrementare gradualmente il quantitativo di raccolta fino a raggiungere il 55 percento in tutta la città“, di fatto la realtà viene mistificata poiché i cittadini falconaresi stanno pagando dal 2010 salate sanzioni a causa del solo 55% di differenziazione dei rifiuti dovuto proprio al metodo della prossimità voluto e adottato dall’Amministrazione comunale in accordo con Marche Multiservizi/HERA.

Così oggi l’Assessore Astolfi e i suoi sodali - Sindaco Brandoni e Assessori Signorini, Rossi, Fiorentini, Mondaini e Marche Multiservizi - pur di non ammettere il fallimento della prossimità introducono con il contagocce il sistema di raccolta pap nel tentativo di raggiungere quel 65% di differenziazione dei rifiuti che metterebbe fine al fendente annuale della “TASSA DI DAMOCLE” sulle tasche dei falconaresi. Continua a leggere…

Ex hotel Internazionale: la perquisizione della Guardia di Finanza dimostra quanto l’Amministrazione Brandoni abbia trascurato il problema. Il 29 maggio scorso il Sindaco, la Giunta e i suoi Consiglieri comunali respinsero la richiesta di FBC/CiC di fare l’Ordinanza per costringere la proprietà a chiudere gli ingressi dell’ex hotel! Sindaco, Giunta e Consiglieri dichiararono che avrebbero continuato “a monitorare la situazione”!

simboli

i-guardoni.JPG

Il 31 maggio 2017, all’indomani del Consiglio comunale in cui i Consiglieri di maggioranza respinsero la richiesta di Ordinanza sindacale di FBC/CiC, il Sindaco Brandoni dichiarò alla stampa: Continua a leggere…

Cooperativa Agorà Marche: solo a maggio sono stati pagati gli stipendi di gennaio 2017 degli Operatori del Centro Sì e del Coser di Falconara Marittima. Il 5 giugno i Sindacati hanno chiesto l’intervento del Sindaco Brandoni e dell’Assessore Fiorentini che, però, si tengono la richiesta nel cassetto e non fanno sapere nulla ai Consiglieri comunali a cui la nota sindacale era stata inviata per conoscenza! Lara Polita, informata della nota dai Sindacati, chiede l’urgente convocazione della Commissione consiliare e la presenza dei Sindacati!

senza-ric-sindaco.jpgPurtroppo è ormai cosa nota che la Cooperativa Agorà Marche paga gli stipendi alle socie lavoratrici in servizio presso i due Centri di Falconara M. con notevole ritardo rispetto al CCNL e ciò nonostante la cooperativa stessa abbia sottoscritto accordi di rientro presso la Prefettura di Ancona in sede di raffreddamento dei conflitti e nonostante le continue pressioni da parte delle OO. SS.. Ma arrivare a pagare gli stipendi di gennaio 2017 il 12 maggio 2017 è veramente troppo, fuori da ogni possibile tolleranza!! Gli Operatori/ le operatrici che operano presso le strutture del Centro Sì e del Coser ogni giorno, responsabilmente lavorano per rendere un buon servizio agli utenti ed alle loro famiglie ed è quindi un loro sacrosanto diritto ricevere la giusta retribuzione per il lavoro che svolgono“.

centro-si.JPGQuesto è uno stralcio della nota con la quale - il 5 giugno scorso - i Sindacati CGIL-CISL-UIL hanno chiesto al Sindaco, all’Assessore e ai Dirigenti ai Servizi Sociali un intervento significativo che consenta di risolvere una volta per tutte il problema restituendo la giusta dignità al lavoro“.

La nota è stata inviata per conoscenza anche a tutti i Consiglieri comunali, ma non è mai stata consegnata loro dall’Amministrazione comunale. Continua a leggere…

SOLUZIONI AL PROBLEMA DEGLI SCOLMATORI: FBC/CiC soddisfatte che la loro proposta del luglio 2016 per RIDURRE GLI INTERVENTI INVASIVI SULLA SPIAGGIA abbia convinto anche il Sindaco. Rimaniamo basiti sul fatto che “finora l’ipotesi non è mai stata approfondita“! ADESSO BASTA CON LE CHIACCHIERE E SI CERCHINO I FINANZIAMENTI, ANCHE NELL’UNIONE EUROPEA!

simboliDallo studio prodotto dall’Università Politecnica e dalle dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Falconara in occasione dell’iniziativa organizzata dalla CNA, prendiamo favorevolmente atto dell’obiettivo di limitare al minimo gli interventi impiantistici in spiaggia, privilegiando la raccolta delle acque a monte. Il 25 luglio 2016, con un proprio Ordine del Giorno, FBC/CiC avevano auspicato soluzioni che  contemperassero efficacia e basso impatto ambientale e avevano chiesto di approfondire la fattibilità di vasche di contenimento a mezza costa che consentirebbero di ridurre ildimensionamento di quelle da realizzarsi sulla spiaggia a vantaggio di un più contenuto impatto“! La richiesta della Consigliera di FBC/CiC - Lara Polita - fu inserita e approvata nella successiva Deliberazione del Consiglio comunale di Falconara del 15 settembre 2016.

Oggi, attenendoci alle notizie di stampa che riferiscono le dichiarazioni del Sindaco ma, allo stesso tempo, sottolineano che “finora l’ipotesi non è mai stata approfondita“, chiediamo il perché si è perso tempo e si sta perdendo tempo!

E’ ora di smetterla con le chiacchiere!  E’ ora di stringere sui tempi! Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>