Rigassificatore API: il Sindaco Brandoni non rappresenta la città! Cittadini in Comune chiede di parlare alla Commissione consiliare della Provincia di Ancona che si riunirà a Falconara il 5 Novembre

La Lista Civile Cittadini in Comune ha inviato una nota all’Assessore all’Ambiente della Provincia di Ancona e al Presidente della II^ Commissione Consiliare della Provincia di Ancona - Sviluppo Sostenibile e Governo del Territorio - chiedendo di essere invitata a partecipare con diritto di parola alla seduta che la Commissione dedicherà al “Rigassificatore della Società API Nòva Energia Falconara” il 5/11/2010 alle ore 9,00 presso la sala consiliare del Comune di Falconara Marittima.

CiC ritiene che il Sindaco Brandoni, invitato ufficialmente alla Commissione, non può esprimere in modo esaustivo il pensiero della città circa il progetto di rigassificatore della Società API Nòva Energia srl.

La Lista Civile Cittadini in Comune ha espresso e sta esprimendo le motivazioni contrarie al progetto del rigassificatore alla Regione Marche ed al Ministero dell’Ambiente ma esse non sono mai state prese in considerazione da parte dell’Amministrazione comunale di Falconara Marittima semplicemente perché la Giunta non ha dato la possibilità ai Consiglieri comunali di farlo, né ha promosso iniziative pubbliche per illustrare la problematica. Continua a leggere…

Vicenda CAM - Marche Multiservizi/Hera: Cittadini in Comune chiede la urgente convocazione del Consiglio Comunale!

CAM SpA La decisione di Marche Multiservizi/CAM di non partecipare al Bando di gara per i servizi di raccolta dei rifiuti solidi urbani riguardante i Comuni di Camerano, Chiaravalle, Montemarciano e Monte San Vito disegna un futuro pericolosamente confuso per l’Azienda CAM SpA e per i lavoratori.

La Lista Civile Cittadini in Comune ritiene che con la rinuncia a partecipare al Bando di gara Marche Multiservizi/HERA non si sia impegnata a gestire il CAM conservandone l’efficienza organizzativa come espressamente previsto dal Contratto con cui il CAM è stato affittato a MMS/HERA lo scorso Luglio. Continua a leggere…

CAM/Marche Multiservizi SpA non parteciperà alla gara d’appalto per la raccolta dei rifiuti? Che fine farà il CAM ed i lavoratori?

La Lista Civile Cittadini in Comune è stata informata che Marche Multiservizi SpA non parteciperà al Bando di gara per i servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani riguardante i Comuni di Camerano, Chiaravalle, Montemarciano e Monte San Vito.

L’Amministrazione Brandoni, a Luglio 2010, aveva votato a maggioranza l’atto di indirizzo che consentiva di affittare il CAM a Marche Multiservizi/HERA sostenendo che senza affitto d’azienda si perdeva la possibilità di partecipare alla gara!!!

Avevamo contestato duramente quell’iniziativa in Consiglio sposando i dubbi sindacali e dei lavoratori che quella fosse la via per mantenere la presenza del CAM sul mercato già consolidato. Continua a leggere…

Castelferretti: rischio di esondazione dei fossi. QUALI INTERESSI TUTELA IL SINDACO E ASSESSORE ALL’URBANISTICA BRANDONI?

Dopo anni di immobilismo da parte della Provincia e della Regione (quattro) e della Giunta Brandoni (due anni e mezzo), è ancora accettabile esporre per altro tempo i cittadini di Castelferetti, le attività produttive artigianali ed i cittadini di Fiumesino/Villanova ai rischi di una nuova alluvione?

La risposta della Lista Civile Cittadini in Comune è NO, non è accettabile!

Ma la domanda è: Continua a leggere…

RIGASSIFICATORE API: TURISMO E PESCA A RISCHIO! Condividiamo l’allarme del Sindaco di Senigallia e del Delegato della Foundation for Environmental Education!

Hanno ragione da vendere il Sindaco di Senigallia Mangialardi ed il Delegato regionale FEE Fernando Rosi!

Hanno messo il dito nella piaga: il turismo, da Senigallia/Fano alla riviera del Conero già oggi è a rischio per il petrolio movimentato e lavorato dalla Società API raffineria.
La Regione Marche - dopo le tonnellate di bitume sversate in mare dalla raffineria nel 2004 e replicate nel 2007 con l’olio combustibile - non può permettersi di giocarsi il TURISMO, comparto economico più redditizio e dal futuro più certo e più sano rispetto agli interessi dei Brachetti Peretti! Continua a leggere…

L’affitto del CAM a Marche Multiservizi-Hera: senza gara, a “simpatia” e a prezzo stracciato! Nuvole nerissime sui lavoratori e i servizi.

particolare di arte murale a Falconara - autore ignotoLa ferrea volontà dell’Amministrazione Brandoni di affittare il CAM a Marche Multiservizi/Hera (MM/Hera) contraddice totalmente il percorso di fusione deliberato a dicembre 2009 dal Consiglio comunale di Falconara Marittima e, di fatto, esautora il Consiglio stesso di una sua prerogativa.Se il metodo è quello inaccettabile di chi crede di essere il padrone del CAM dei falconaresi, il merito fa addensare altra nebbia sul futuro dell’azienda, dei lavoratori e dei servizi.

Attenzione:

la Lista Civile Cittadini in Comune - al contrario di quanto sbandierato dal PdL e dal Sindaco - non ha mai partecipato all’unanimismo del percorso di fusione del CAM con MM/Hera: sin dall’atto di indirizzo del 2009 abbiamo votato contro poiché ritenevamo e riteniamo che dovesse essere praticato il percorso di unione con Anconambiente. Continua a leggere…

<< Pagina PrecedentePagina Successiva >>