EX SCUOLA LORENZINI DI VILLANOVA: UN ESEMPIO DI CATTIVA GESTIONE DEL DENARO PUBBLICO! L’ex Sindaco Brandoni e il suo Vice Signorini nel 2014 ignorarono l’offerta della BLU Pubblica Assistenza la quale si sarebbe accollata l’intero costo della ristrutturazione, il trasferimento della propria sede alle Lorenzini e la creazione di spazi sociali per il quartiere. Con il progetto odierno, il Comune dovrà investire OBBLIGATORIAMENTE 340.000 Euro dei falconaresi se vorrà che arrivino i 2.100.000 del Ministero delle Infrastrutture. Se il Sindaco Signorini non avesse ignorato il progetto della BLU, oggi la struttura sarebbe già riqualificata e funzionante mentre le sue scelte hanno determinato un’agonia dell’edificio di 6 anni ai quali assommare quelli che serviranno per abbattere e ricostruire. Infine un’osservazione sul progetto MAI CONDIVISO con i residenti: quali motivazioni alimentano la sicumera che il quartiere quasi privo di servizi sia la scelta migliore per alloggi dedicati a donne vittime di violenza e per minori vittime di disagio?

Scritto il 10 Maggio 2020 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Economia e Bilancio, Quartieri

doppio-simbolo.JPG Da poche settimane l’Amministrazione Comunale di Falconara è faticosamente rientrata nel finanziamento ministeriale per abbattere la ex scuola e ricostruire un “Polo per servizi socio-culturali e spazi esterni con funzione aggregativa”, progetto MAI CONDIVISO né esposto ai residenti mentre l’Assessore Rossi vanta continuamente la messa in campo di innovativi strumenti di partecipazione per la variante urbanistica che riguarda il Centro Storico di Falconara.

Il progetto per le ex Lorenzini prevede 2.100.000 Euro di finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e 340.000 Euro del Comune, OBBLIGATORI SE SI VOGLIONO QUELLI MINISTERIALI!

Intanto sono passati 7 anni dalla chiusura dell’edificio e 5 anni dal Bando ministeriale a cui ha partecipato l’Amministrazione comunale.

Ne passeranno almeno altri 3 prima di vedere qualcosa.

SAREBBE POTUTO ANDARE MOLTO MEGLIO, sia come tempi sia come risparmio per le casse del Comune, perché già dal 2016 la ex scuola poteva essere stata riqualificata, attiva e senza un soldo speso dal Comune!

Ecco che cosa dichiarò l’Assessore al Patrimonio e ai LLPP Astolfi nel corso delle Commissioni consiliari II^ e III^ del 27 marzo 2014:

lorenzini-1.jpg

Il 3 ottobre 2014 sembrava fatta. L’ex Presidente della BLU, il compianto Gilberto Principi, rilasciò la seguente intervista:

lorenzini-2.jpg

Che cosa sarebbe avvenuto: la BLU si sarebbe accollata i lavori necessari alla ristrutturazione e avrebbe aperto un Polo utile per le sue attività di Pubblica Assistenza e per l’aggregazione del quartiere. Poi, una volta recuperati i soldi investiti, avrebbe pagato un canone di concessione al Comune.

Quindi: edificio restituito alla comunità già da almeno 4 anni - niente costi per il Comune - canone di concessione da incassare in futuro!

La Giunta Brandoni con l’allora Assessore Signorini, buttarono tutto all’aria.

Staff comunicazione liste civiche Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune e SiAmo Falconara Sinistra in Comune



Commenti

Rispondi




Please leave these two fields as-is: