L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FALCONARA NON HA CHIESTO L’INSTALLAZIONE DI UNA CENTRALINA DI RILEVAMENTO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA A CASTELFERRETTI! LARA POLITA SMENTISCE LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE! L’unica richiesta della centralina per Castelferretti è stata formulata dalle associazioni dei cittadini falconaresi alla Regione Marche.

Scritto il 30 Aprile 2017 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Consigli Comunali, Quartieri, Salute e sicurezza

senza-ric-sindaco.jpgA seguito di quanto emerso nel Consiglio Comunale del 5 aprile 2017 Lara Polita ha dichiarato:
con molta umiltà cerco di svolgere al meglio il mio ruolo di Consigliere Comunale, intento che provo a perseguire ascoltando con molta attenzione anche gli interventi degli altri Consiglieri e ancor più in particolare le risposte dell’Amministrazione. Mi ha colpito ad esempio un passaggio contenuto nella risposta ricevuta dal Consigliere Giacchetta su sua interrogazione presentata per accertare la provenienza degli odori molesti che imperversano a Falconara e Castelferretti. Giacchetta nello specifico chiedeva di sapere a quando risalisse l’ultima richiesta del Comune di Falconara per l’ottenimento di una centralina mobile per la rilevazione della qualità dell’aria a Castelferretti.
Nella risposta l’Amministrazione comunale specificava di aver avanzato tale richiesta in più occasioni e fra i documenti a sostegno di tale affermazione ha indicato anche il prot. n°12992 del 03/04/2015 e il prot. n° 33891 del 20/09/2016 che pubblichiamo
( Nota 2015 Nota 2016 ) . Ho quindi effettuato una richiesta di accesso agli atti e posso dichiarare con certezza che i due documenti citati non contengono richiesta di implementazione di una centralina a Castelferretti.

Stigmatizziamo anche la seguente osservazione tecnica dell’Assessore Astolfi nella nota del 2015:

cagata-astolfi.JPG

Se una centralina di rilevamento non funziona, non è affatto la stessa cosa se un inquinante viene rilevato da una delle altre centraline che funzionano! Per esempio, se il vento soffia verso Fiumesino e la centralina non funziona, è inutile che quella di Villanova o Falconara A. funzionino: infatti l’inquinamento riversato dal vento su Fiumesino non sarà rilevato e quello registrato a Villanova e Falconara A. sarà sicuramente inferiore rispetto al dato reale!  

Lara Polita ha così concluso: “C’è necessità di tornare istituzionalmente e urgentemente sull’argomento. Mi auguro inoltre che la Regione Marche torni a convocare al più presto la delegazione delle Associazioni ascoltate in audizione congiunta presso le Commissioni Ambiente e Sanità l’11 maggio del 2016 perché in quel caso, invece, la centralina per Castelferretti era stata richiesta! Nella prossima convocazione la Regione dovrà rispondere insieme alle ulteriori richieste formulate dal Comitato Malaria, dall’Associazione l’Ondaverde Onlus e dal Circolo Martin Pescatore Legambiente“.

Staff comunicazione liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune



Commenti

2 Commenti a “L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FALCONARA NON HA CHIESTO L’INSTALLAZIONE DI UNA CENTRALINA DI RILEVAMENTO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA A CASTELFERRETTI! LARA POLITA SMENTISCE LA RISPOSTA DELL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE! L’unica richiesta della centralina per Castelferretti è stata formulata dalle associazioni dei cittadini falconaresi alla Regione Marche.”

  1. MATTEO ASTOLFI il 4 Maggio 2017 13:53

    Lascio rispondere gli atti ufficiali (non letti od omessi/travisati) dai quali si evince che:
    1. nel mese di Agosto 2013 ho dato incarico all’Ufficio Ambiente Comunale di richiedere ad ARPAM e Regione Marche un nuovo posizionamento della centralina mobile in Via Allende a Castelferretti.
    2. nel mese di novembre 2014 ho scritto di mio pugno una ulteriore richiesta di maggiori e aggiuntivi monitoraggi ambientali a Falconara e Castelferretti (zona Via Allende)
    3. a queste richieste ARPAM e Regione non hanno dato seguito.
    4. In un incontro del 2014 presso la sede comunale tra Comune ed Arpam (presenti tecnici comunali e regionali) ed anche in una commissione consiliare, il sottoscritto ha fatto richiesta esplicita per una centralina fissa a Castelferretti ma ARPAM ha comunicato che non c’erano risorse economiche da parte della Regione Marche, che nel 2013 aveva “riorganizzato” la rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria, addirittura riducendo o eliminando di fatto molte centraline fisse da vari Comuni (a titolo di esempio nella sola Provincia di Ancona sono passati da n°17 a n°8 centraline fisse tra la gestione provinciale prima del 2013 e la gestione regionale dal 2013).
    Falconara è l’unica che ha mantenuto n°3 centraline fisse (n°4 se consideriamo anche quella denominata Chiaravalle/2 proprio vicina al confine comunale) ed anzi tali centraline sono state implementate con analizzatori che in precedenza non esistevano.
    I restanti comuni della provincia quali Ancona, Jesi, Fabriano, Chiaravalle e Genga hanno solo una centralina fissa ciascuno.
    5. la risposta in consiglio comunale è precisamente veritiera e coincidente al grande lavoro profuso ed espletato dall’Amministrazione comunale in questi anni per cercare di risolvere, con i mezzi a propria disposizione, la problematica dei cattivi odori

  2. Roberto Cenci il 6 Maggio 2017 15:16

    Buongiorno Assessore Matteo Astolfi, cerco di comprendere il suo imbarazzo, tuttavia mi sento di invitarla a riconsiderare che la Polita ha fatto riferimento a due documenti ben precisi, da lei Assessore citati a sostegno dell’aver con essi ulteriormente richiesto la centralina a Castelferretti. Mi sembra di aver capito che lei nell’occasione rispondeva ad una domanda ben precisa del consigliere Giacchetta, ovvero quale fosse stata l’ultima volta in cui tale richiesta fosse stata fatta. Lei deve capire che ha indicato in consiglio comunale due documenti in cui invece non si fa affatto menzione di richiesta di una centralina a Castelferretti, basta leggerli, eccoli:
    - prot. 12992 del 03/04/2015
    http://www.cittadiniincomune.net/wp-content/uploads/2017/04/comune-a-regione-prot12992-del-03042015.pdf
    - prot. 33891 del 20/09/2016
    http://www.cittadiniincomune.net/wp-content/uploads/2017/04/comune-a-regione-prot33891-del-20092016.pdf

    Li rilegga anche lei e potrà capire che non va molto bene addurre a documenti “…non letti od omessi/travisati.”o quant’altro, magari avesse chiesto pubblicamente scisa, dicendo che si era trattato di un errore o qualunque altra cosa tranne incolpare di travisare ed omettere la consigliera di FBC/CIC, perché chiunque li leggerà potrà valutare da se che l’affermazione dell’Assessore Astolfi di aver provveduto anche tramite essi alla richiesta di una centralina a Castelferretti non fosse veritiera.
    Mi scusi se mi sono permesso, occasione mi è gradita per augurare un buon fine settimana a lei e famiglia.

Rispondi




Please leave these two fields as-is: