Esalazioni di idrocarburi del 28 agosto 2016: il Sindaco di Falconara ha scelto di controllare i cittadini, le vittime, piuttosto che i probabili responsabili delle esalazioni! Pubblichiamo la risposta all’interrogazione della Consigliera FBC/CiC, Lara Polita.

senza-ric-sindaco.jpgIn questo stralcio della risposta del Sindaco di Falconara Marittima alla interrogazione di FBC/CiC sul comportamento della pattuglia della Polizia Municipale il 28 agosto scorso (mentre la città era ammorbata da esalazioni di idrocarburi), si coglie la dequalificazione e l’inefficienza a cui è indotta la PM di Falconara Marittima dalle petroliera-ft-quinto.JPGdisposizioni del Sindaco stesso il quale, lo sottolineiamo con forza, è colui che “impartisce le direttive, vigila sull’espletamento del servizio e adotta i provvedimenti previsti dalle leggi e dai regolamenti.” (art. 2 della LEGGE N. 65/1986 “LEGGE QUADRO SUL’ORDINAMENTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE”).

stralcio-28-agosto-pm.JPG Continua a leggere…

Incendio azienda Casali Srl del 17 luglio 2015: dopo 16 mesi il Sindaco di Falconara si decide di chiedere le cause ai Vigili del Fuoco! La risposta sorprendente dei VVF: non si sa quale sia la causa e l’origine dell’incendio!

senza-ric-sindaco.jpgNel Consiglio comunale del 12 dicembre scorso, il Sindaco di Falconara M., a seguito della nostra interrogazione, ha casali.JPGletto la risposta del Comando provinciale di Ancona dei Vigili del Fuoco: “non sono emersi elementi che fanno risalire all’origine e alla causa dell’incendio, così come non sono emersi elementi che possano far risalire ad una eventuale origine dolosa dell’incendio

Ad oltre un anno e mezzo da quell’incendio le cui esalazioni hanno ammorbato - in piena notte - le case di migliaia di falconaresi, non ci riteniamo affatto soddisfatti né della risposta dei Vigili del Fuoco né del comportamento del Sindaco Brandoni:

1. le richieste dell’Amministrazione comunale di Falconara ai Vigili del Fuoco riguardanti il rispetto delle norme antincendio e le cause dello stesso sono state inoltrate SOLO DOPO le interrogazioni della nostra lista e SOLO DOPO nostri solleciti; Continua a leggere…

Su salute e sicurezza dei cittadini, lo “smemorato” Sindaco di Falconara M. e il suo Assessore all’Ambiente sono IRRESPONSABILI! La Consigliera comunale Lara Polita scavalca le loro incompetenze e invia direttamente al Ministero della Salute la NOTA di EPIDEMIOLOGIA DESCRITTIVA sui ricoveri ospedalieri che riguardano anche i falconaresi!

senza-ric-sindaco.jpgLa Consigliera comunale delle liste civiche FBC e CiC - Lara Polita - ha inviato al Ministero della Salute e al Ministero dell’Ambiente la NOTA di EPIDEMIOLOGIA DESCRITTIVA realizzata da ARPA Marche e ARS Marche nel 2011 in cui sono descritti gli eccessi dei ricoveri ospedalieri che riguardano la popolazione di Falconara M. nel periodo 2004 - 2009.

La Consigliera ha deciso per questa insolita comunicazione diretta con i Ministeri poiché ha ritenuto allarmante che la nota del Ministero della Salute del 14 giugno 2016 - pur dettagliata per la mole di documentazione valutata - non abbia citato la situazione dell’eccesso dei ricoveri ospedalieri per leucemie, tumori maligni della pleura, tumori maligni della trachea, bronchi e polmoni, linfomi non Hodgkin. Mancanza che Lara Polita non ha ritenuto imputabile al Ministero bensì a chi doveva trasmettergli il documento: Regione Marche, ARPA Marche, ARS Marche e Comune di Falconara Marittima.

Lara Polita ha dichiarato: Continua a leggere…

Dal 20 giugno scorso, il Sindaco e la Giunta comunale di Falconara M.ma tenevano chiuso nei propri cassetti un importante documento del Ministero della Salute che riguarda i falconaresi. Scrive il Ministero: “Non abbiamo rassicuranti informazioni circa l’impatto delle emissioni nell’area riferibili agli impianti di raffineria e di produzione energetica e all’effettivo livello di esposizione cui sono soggette sia le maestranze degli impianti sia la popolazione residente e dei rischi sanitari a essa associabile”. La Consigliera comunale di FBC/CiC, Lara Polita, ne è venuta a conoscenza e oggi lo rendiamo pubblico integralmente.

senza-ric-sindaco.jpgPubblichiamo integralmente un importante documento del Ministero della Salute ( clicca quì ) che la Consigliera comunale delle liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune - LARA POLITA - si è fatta consegnare dall’Amministrazione comunale di Falconara Marittima, la quale lo teneva nei propri cassetti dal 20 giugno 2016 evitando di divulgarlo ai Consiglieri e alla cittadinanza!

Per la prima volta dopo 60 anni dall’inizio della raffinazione del petrolio a Falconara Marittima e dopo quasi 20 anni di battaglie e denunce dei comitati dei cittadini falconaresi e delle liste civiche CiC e FBC, il Ministero della Salute ha scritto che non possiede informazioni rassicuranti sui rischi sanitari che hanno corso e stanno correndo sia la popolazione di Falconara sia i lavoratori dell’API impattati dalla raffinazione del petrolio e dalla centrale elettrica (ferma dal 2013). La valutazione è arrivata dopo aver messo in fila le indagini epidemiologiche scientificamente inoppugnabili, dopo aver verificato che ancora mancano indagini e strumenti sanitari, dopo aver verificato il funzionamento a singhiozzo delle centraline di rilevamento della qualità dell’aria e dopo aver tenuto conto delle segnalazioni di incidenti ed esalazioni.

Però, ciò che salta agli occhi del documento del Ministero della Salute, è la mancanza della Nota di Epidemiologia Descrittiva sullo stato di salute della popolazione residente a Falconara M. (ARPA Marche - giugno 2011) in cui vengono riportati i dati sui ricoveri registrati anche per le patologie più critiche che riguardano i falconaresi. Perché non ci sono né quello del 2011 né l’aggiornamento promesso dalle Commissioni Sanità e Ambiente della Regione Marche? Continua a leggere…