Bypass ferroviario API: l’On. Lara Ricciatti interviene e si attiva a seguito della lettera delle civiche FBC/CiC sui rischi tecnologici e ambientali inviata al Ministro Alfano, al Prefetto di Ancona, alle Commissioni Trasporti e Ambiente di Camera e Senato!

Scritto il 2 Aprile 2015 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Infrastrutture e Territorio

senza-ric-sindaco.jpgIl comunicato integrale dell’On. Lara Ricciatti (SEL) e la lettera di FBC/CiC sui rischi tecnologici e ambientali

Bypass ferroviario di Falconara fermo di fronte a ragionevoli dubbi

Sul bypass ferroviario di Falconara ci sono elementi più che sufficienti per sostenere un ripensamento dell’opera. Ho ricevuto la nota del Consigliere comunale falconarese delle liste civiche FBC/CiC che conferma e rafforza i dubbi e i possibili rischi, già sollevati dai comitati in audizione presso la Commissione Trasporti nel gennaio scorso.

Da qualche tempo sono in contatto con alcuni esponenti di Ondaverde e con il Consigliere comunale Borini, attivi contro la costruzione delle due nuove linee ferroviarie. Mi hanno rappresentato numerosi elementi di rischio dovuti alla particolarità del territorio falconarese, caratterizzato da sorgenti sismogenetiche in grado di produrre effetti rilevanti di deformazione superficiale del terreno, all’elevato rischio idrogeologico e ambientale dell’area, e dalla ubicazione di una delle due linee ferroviarie a ridosso dell’aeroporto e dei serbatoi di biogas del depuratore consortile.

I comitati lamentano in particolare come nel corso degli anni, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) e il Comitato Tecnico Regionale Prevenzione Incendi (VV.F.) hanno formulato delle valutazioni, ma separatamente, cioè soltanto per il progetto per il quale sono state sollecitate. Mentre non è mai stata svolta una valutazione complessiva in grado di tenere in considerazione opere che entreranno in relazione tra loro (le linee ferroviarie, il metanodotto e il viadotto) e che si troveranno a poche centinaia di metri dalle abitazioni.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a diverse tragedie dovute a modalità di realizzazione di infrastrutture senza le necessarie valutazioni su ambiente e sicurezza. Per questo è necessario affrontare con la massima trasparenza tutto l’iter di valutazione e fornire spiegazioni tecniche ai dubbi motivati sollevati dai cittadini. La progettazione di opere infrastrutturali, che incideranno sensibilmente sulla comunità, non può bypassare le osservazioni critiche di parte consistente di quella stessa comunità.

Mi auguro che le istituzioni territoriali coinvolte sappiano raccogliere le istanze sollevate. Da parte mia farò tutto quanto rientra nelle mie prerogative per sostenere la battaglia di questi cittadini.

Lara Ricciatti http://www.lararicciatti.it/blog.php?codice=298

vedi anche 

http://www.cittadiniincomune.net/2015/03/30/falconara-bene-comune-e-cittadini-in-comune-scrivono-al-ministro-dell%E2%80%99interno-a-deputati-e-senatori-delle-commissioni-e-agli-eletti-nelle-marche-%E2%80%9Cin-questo-territorio-si-sono-progett/

Liste civiche Falconara Bene Comune e Cittadini in Comune



Commenti

Rispondi




Please leave these two fields as-is: