Riccardo Borini (CiC e FBC) esprime dissenso e preoccupazione per la decisione del CTR Marche che ha ridotto da 4 a 2 unità per ogni turno gli addetti del reparto antincendio che compongono la squadra di pronto intervento all’API di Falconara M.ma! Per PdL, PD e Punto a Capo il problema non esiste!

Scritto il 6 Marzo 2013 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Salute e sicurezza

foto RicAbbiamo letto e valutato la recente decisione del Comitato Tecnico Regionale Prevenzione Incendi delle Marche (CTR Marche) riguardo all’assetto organizzativo della squadra di pronto intervento nel periodo di fermo della raffinazione dell’API.

Il riferimento del Gruppo di Lavoro del CTR Marche agli incidenti già occorsi che, sottolineiamo, ha riguardato il deposito/movimentazione dei prodotti che rimarrà pienamente operativo nel 2013, ci aveva già fatto chiedere al Comitato di mantenere l’organico originario della squadra di pronto intervento.

http://www.cittadiniincomune.net/2013/01/24/dichiarazione-del-candidato-sindaco-riccardo-borini-sullipotesi-della-riduzione-degli-addetti-alla-sicurezza-nel-sito-della-raffineria-api/

La nostra esortazione a non abbassare il livello di sicurezza dei lavoratori e della cittadinanza è caduta nel vuoto poiché dal documento del CTR che pubblichiamo risulta una riduzione da quattro a due unità per ogni turno degli addetti che costituiscono il reparto antincendio della squadra di pronto intervento!

Esprimiamo dissenso e preoccupazione per la decisione del CTR Marche poiché essa, a nostro avviso, ha indebolito l’efficienza operativa della squadra di pronto intervento!

Prima gli addetti antincendio intervenivano con quattro unità sul luogo dell’incidente, predisponevano con competenza l’azione necessaria e nel frattempo, a supporto, sopraggiungevano dagli impianti gli altri componenti della squadra di pronto intervento.

Oggi con la decisione assunta dal CTR Marche sono stati dimezzati proprio gli addetti più professionalizzati (reparto antincendio) della squadra di pronto intervento e non è pensabile che il supporto di operatori provenienti da altri reparti API possa garantire la stessa efficacia e tempestività di intervento.

Sorprende vedere che gli altri candidati a Sindaco di Falconara facciano finta di non vedere la urgente problematica della sicurezza di un impianto a rischio di incidente rilevante per il quale l’Amministrazione Comunale è investita di responsabilità molto importanti anche all’interno del CTR Marche!

Responsabilità che il Sindaco Brandoni ha sacrificato nuovamente alle esigenze della dirigenza API poiché ha dato il mandato politico al tecnico del Comune in seno al CTR Marche di fare una proposta che, se fosse stata accolta, avrebbe ridotto ulteriormente i livelli di sicurezza: 6 componenti della squadra di pronto intervento contro gli 8 definiti dal CTR Marche!

Chi pretende di amministrare Falconara Marittima non può permettersi di tacere anche su questa sicurezza che riguarda l’incolumità dei lavoratori e dei cittadini!

Al contrario FBC e CiC con le quali mi sono candidato ad amministrare Falconara Marittima, anche riguardo a questa problematica segnano e segneranno un cambiamento.

A differenza della Giunta Brandoni non tratteremo questa ed altre problematiche come un affare da addetti ai lavori … Ricordiamo che è dal 30 Novembre che l’Amministrazione è a conoscenza di questa problematica ma non ha mai informato il Consiglio comunale e i cittadini, né ha mai incontrato i lavoratori su questo aspetto!

Riccardo Borini - candidato a Sindaco di Falconara M.ma per Cittadini in Comune  e Falconara Bene Comune

Interrogazione CiC squadra pronto intervento API

risposta Sindaco ad interrogazione CiC



Commenti

Rispondi




Please leave these two fields as-is: