Casello autostradale Gabella-Pojole: LA LOGICA DISTRUTTIVA DI UNO SVILUPPO DISSENNATO!

Scritto il 8 Dicembre 2009 
Pubblicato su Comunicati Lista Cittadini, Infrastrutture e Territorio

sviluppo folle La pervicacia dell’Amministrazione Brandoni e di altre Amministrazioni di centro sinistra nel voler realizzare il casello autostradale di Gabella/Pojole è pura follia e spreco.Puntano sulla “nascita di una enorme stazione di servizio con albergo e punto di ristoro(la seconda più grande d’Italia, dichiara la maggioranza PdL)!

Naturalmente le strade mancanti dovranno essere realizzate e mantenute con le tasse dei cittadini! In questa stoltezza ci stanno trascinando anche i falconaresi che pagheranno un falso sviluppo con moneta sonante e peggioramento della qualità della vita.

Soltanto così è possibile inquadrare la folle sovrapposizione ed estensione di asfalto e centri commerciali che si sta progettando nel territorio di Falconara, Montemarciano e Chiaravalle.

Prendete atto dello scenario qui sotto:

Ora chiedetevi se questo è un modello di sviluppo che può reggere!

  1. Economicamente…ci sarà la fagocitazione degli attuali centri commerciali e la morte del commercio locale falconarese.
  2. Territorialmente…ci sarà l’asfaltatura di territorio ed un ulteriore incremento di traffico nella nostra zona già strangolata da automobili e mezzi pesanti!
  3. Ulteriore asfaltatura significa inoltre sottrazione di terra agricola nonché ulteriore impermeabilizzazione di un territorio che già non riesce ad assorbire adeguatamente le piogge!

Centro destra e centro sinistra ancora si aggrappano al distorto sviluppo che postula lo spostamento dei cittadini (riconosciuti solo con lo status di consumatori!) da una cattedrale commerciale all’altra con l’obbligo all’uso dell’automobile!

Uno sviluppo che significa che le automobili devono continuare a dominare il paesaggio e le nostre vite. A questi “sviluppisti” non basta il fatto che trascorriamo ore fermi su strade intasate, proprio perché non possiamo più andare a piedi dove vogliamo e proprio perchè la maggior parte di noi è obbligata a guidare da casa ai negozi, al lavoro, per andare a scuola.
Agli “sviluppisti”  del centro destra e del centro sinistra non importa se questo sviluppo” drogato” e allucinato abbassa la qualità delle vita!

Il Consigliere comunale del PdL e Presidente della Commissione consiliare II - Ludovico Luongo - ancora non sa che cosa significhi il buon utilizzo del denaro pubblico, e così bolla la proposta di Cittadini in Comune e della Lista Civica Becci di Montemarciano di utilizzare le compensazioni della Società Autostrade per altre opere pubbliche come “anacronistica ed inconcludente visione dello sviluppo della nostra società“.

Se il PdL e il Centro sinistra vedono soltanto nuovo asfalto e nuovi grandi centri commerciali, noi di Cittadini in Comune vorremmo valorizzare il commercio locale e manutenere i beni pubblici come scuole, sistema fognario in città e in spiaggia,  vorremmo destinare i soldi delle compensazioni della Società Autostrade per opere pubbliche urgenti per Falconara e per migliorare la qualità della vita dei falconaresi!

Loris Calcina (capogruppo consiliare Lista Civile Cittadini in Comune - Falconara Marittima)

Commenti

Rispondi




Please leave these two fields as-is: